Cose da fare in pochi giorni in Croazia

di Beatrice Verga

Passare dalle spiagge caotiche della Romagna al mare cristallino della Croazia: sono poche ore di traversata, che uniscono due sponde del medesimo microcosmo adriatico, ricco di stimoli culturali totalmente diversi tra loro. Un viaggio è un’esperienza emotiva oltre che fisica; questo assunto fa parte del pensiero di chiunque ami spostarsi e ampliare i propri orizzonti, ma, in alcuni casi, il concetto viene concretizzato in maniera assolutamente potente.

Quando decido di passare qualche giorno in Croazia da sola so già che sarà strano guardare nascere l’alba romagnola senza averla attesa tutta la notte sorseggiando una birra e pensando alla giornata seguente, caratterizzata, come le precedenti, da puro ozio e spensieratezza.

Saluto il sole che nasce sul porto di Cesenatico, e mi imbarco per raggiungere entro poche ore la cittadina di Rovigno, uno dei centri turistici più famosi della Croazia. Rovigno è il classico esempio di come davvero il mare possa rappresentare una frontiera culturale di grande portata: in poche ore si può fare esperienza di due modi di concepire il viaggio totalmente diversi tra loro.

Rovigno accoglie il visitatore in un piccolo porto adagiato davanti a pittoresche case. La visione più affascinante della cittadina è però quella aerea, grazie alla quale è possibile vedere con chiarezza come il nucleo urbano sia sorto su un’isola collegata alla terraferma.

L’unione tra la realtà insulare e quella della terra è frutto di un lavoro di ingegneria molto accurato, che ha creato una penisola di grande fascino, che sembra una perla irreale incastonata in un mare Adriatico decisamente più pulito rispetto a quanto è possibile vedere sulla sponda romagnola.

Rovigno è il luogo ideale per scoprire la Croazia anche in poco tempo. La cittadina, che ospita poco più di 15.000 abitanti, è uno squisito esempio del sincretismo culturale tipico dei Paesi a cavallo tra Europa e mondo balcanico. Rovigno è stata per lungo tempo sotto la dominazione della Repubblica di Venezia, periodo che ha determinato il decollo dell’economia ittica, l’influenza sull’architettura delle vie, to, oltre che vedere la costruzione di monumenti di grande importanza, tra i quali l’Arco dei Balbi, edificato nel 1680, considerato la porta al centro della città.

Il centro storico di Rovigno è un piccolo gioiello: basta davvero una serata per scoprire le bellezze della Grisia, la via che collega la piazza principale, che ospita la Chiesa di Sant’Eufemia (XVIII secolo), al punto più alto dell’isola. Questa strada, nella sua lunghezza di poche centinaia di metri, è uno dei simboli del concetto di vita bohemian traslato fuori dalle grandi città europee.

Sono ormai 45 anni che questa piccola via diventa teatro di incontri tra artisti durante le domeniche d’agosto: in questa occasione vengono abbattute tutte le barriere di esperienza e di genere, e le arti figurative vengono esercitate in totale libertà, in un contesto naturale unico, vero e proprio paradiso di pace dei sensi e microcosmo di cultura, dove è possibile rendersi conto che, anche in pochi chilometri quadrati, è possibile viaggiare nel tempo e nel mondo creativo delle persone che si incontrano.

Lascio Rovigno dopo aver visitato il Museo Civico, ed esser rimasta profondamente toccata dalla potenza mistica delle icone ortodosse. Lascio Rovigno e mi dirigo verso sud con un’auto presa a noleggio al villaggio turistico dove soggiorno, fino alla riserva di Palud, la più importante colonia ornitologica della zona, dove riesco a godere di uno dei più bei tramonti che abbia mai visto.

Il sole che muore nel mare ha un impatto emotivo straordinario in queste zone, reso ancora più forte dal pensiero di essere a pochi chilometri dal caos della movida romagnola, dove so che tornerò tra pochi giorni. Riaprirò le porte al turismo di massa dopo essermi concessa uno spazio emotivo tutto mio, circondata da tramonti mozzafiato, piccole botteghe artigiane e ristoranti di pesce dove mangiare con il sottofondo delle onde che si infrangono sulle rocce.

Scopri le offerte sul noleggio auto in Croazia su NoleggioAuto.it!

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *