Giro dell’Austria in 10 giorni

Siete pronti ad immergervi in un viaggio attraverso i tesori nascosti e i panorami mozzafiato dell’Austria? Questo road trip vi condurrà alla scoperta di maestose architetture, sentieri fatati, acque cristalline, ghiacciai e vette innevate, percorrendo magnifiche strade panoramiche, in auto e a piedi. Fate le valigie, si parte!

Il bellissimo villaggio di Hallstatt, una delle mete del nostro viaggio

Giorno dopo giorno esploreremo le ricchezze storiche e culturali delle città austriache, passeggeremo lungo i sentieri montani che si snodano tra le vette alpine e ci immergeremo nella vita quotidiana delle comunità locali. Attraverso una combinazione di luoghi iconici e tesori nascosti, questo itinerario è progettato per soddisfare tutti i gusti, che siate appassionati d’arte, amanti della natura o cercatori di avventure.

Strizzeremo l’occhio anche ai più piccini, cercando di riservare loro il massimo del divertimento!

…un viaggio è come un abito: deve calzare a pennello e allo stesso tempo risultare comodo.

Le attività proposte saranno tantissime e forse solo i più “atletici” riusciranno a “sfrecciare” dall’una all’altra entro il “tempo massimo”! Tuttavia, se preferite un viaggio più “rilassato”, leggete tutto l’articolo e depennate le attrazioni che vi convincono meno (sarà difficilissimo). In fondo, un viaggio è come un abito: deve calzare a pennello e allo stesso tempo risultare comodo. Un viaggio in Austria a vostra immagine e somiglianza è possibile, leggete per credere.

L’itinerario

Arrivati a Vienna, la maestosa capitale dal sapore imperiale, inizieremo il nostro itinerario esplorando il cuore storico della città, ammirando i sontuosi palazzi di Schönbrunn e Belvedere, e passeggiando tra i vicoli pittoreschi del centro. Non mancherà una visita al famoso luna park del Prater, per una sana dose di divertimento mista ad adrenalina.

Ci imbarcheremo poi in un viaggio attraverso la suggestiva valle di Wachau, celebre per i suoi vigneti terrazzati e i suoi antichi monasteri, dove percorreremo forse il più bel tratto della famosa “ciclabile del Danubio“. Pedalando lungo le rive del fiume, ci fermeremo all’abbazia di Melk, un capolavoro barocco che domina il paesaggio circostante. Proseguiremo poi verso la fiabesca Salisburgo, città natale di Mozart, dove ci perderemo tra i suoi tesori architettonici e culturali, tra cui il suggestivo centro storico. Da qui partiremo per l’esplorazione delle misteriose miniere di sale di Hallstatt.

Dopo aver respirato l’aria fresca delle montagne di Zell am See e affrontato il panoramico sentiero delle leggende a Kufstein, giungeremo a Innsbruck, incantevole città alpina circondata da vette imponenti. Qui, avremo l’opportunità di esplorare il suo patrimonio storico, visitare il maestoso Castello Ambras e ammirare le sfavillanti creazioni dello Swarovski Kristallwelten.

Continuando il nostro viaggio, ci imbarcheremo in un’avventura tra i paesaggi spettacolari di Lienz e Katschberg, dove la natura selvaggia delle Alpi catturerà i nostri sensi e ci lascerà senza fiato. Visiteremo poi la Carinzia, la regione dei laghi, tra sentieri e attività sportive di ogni tipo.

Per concludere in bellezza, raggiungeremo la città di Graz, dove potremo visitare l’Universalmuseum Joanneum, uno dei più grandi musei dell’Austria. Non mancherà una visita alle incredibili grotte di calcare di Lurgrotte Peggau, prima di fare ritorno a Vienna con un bagaglio ricco di esperienze indimenticabili e ricordi preziosi di un viaggio davvero straordinario.

Pronti a partire? Prenotate subito la vostra auto a noleggio, preparate una playlist con la vostra musica preferita e lasciatevi trasportare in un viaggio attraverso la storia, la cultura e la natura dell’Austria.

Benvenuti in una nuova avventura firmata InformaViaggi attraverso le meraviglie dell’Austria!

1) Cosa vedere a Vienna

Il primo giorno di viaggio inizia con l’arrivo a Vienna, una città intrisa di storia, cultura e fascino. Una volta ritirata la vostra auto a noleggio, sarete pronti a iniziare questo viaggio fantastico. Le attrazioni da esplorare sono moltissime e tutte interessanti. Certo, un giorno non ci consentirà di visitarle tutte e per questo dovremo fare delle scelte basate sui nostri gusti. Qualunque siano le vostre passioni, a Vienna troverete sempre qualcosa in grado di stupirvi.

Per gli amanti dell’arte e della storia, il Palazzo di Schönbrunn offre un’affascinante immersione nella vita della nobiltà austriaca, con i suoi maestosi giardini e le sontuose sale interne, mentre il Kunsthistorisches Museum ospita una delle più ricche collezioni di capolavori artistici al mondo. Una visita allo Schloss Belvedere (il Castello di Belvedere) oltre ad essere una delle residenze principesche più belle d’Europa, custodisce il celebre dipinto “Il Bacio” di Gustav Klimt. Imperdibile.

L’incantevole Schloss Belvedere

Per un’esperienza più rilassata, magari dopo aver visitato uno dei musei appena descritti, una passeggiata attraverso il centro storico di Vienna è un’opzione perfetta, circondati da architetture mozzafiato e atmosfere “regali”. La Karlskirche (chiesa di San Carlo Borromeo), con la sua maestosa facciata barocca, è una tappa imperdibile per gli amanti dell’architettura religiosa.

Per chi viaggia con dei bambini, il Parco divertimenti Prater è un luogo imperdibile. Una vera e propria oasi verde nel cuore di Vienna, in grado di offrire attrazioni per tutte le età, dalle montagne russe alle giostre per bambini.

La Ruota Panoramica, uno dei simboli più iconici di Vienna, consente una vista unica ed esclusiva della città. Di notte è ancora più emozionante! Tra le principali giostre del Prater possiamo citare il Prater Turm, una torre alta 117 metri che vi farà girare la testa, come anche l’Ejection Seat, che vi sparerà verso il cielo a una velocità folle. Labirinti, piste di Go Kart e molto altro faranno felici i ragazzi di ogni età. E per chi desidera una pausa golosa, la Schweizerhaus è l’ideale: un ristorante tradizionale austriaco per gustare deliziosi piatti tipici.

Oltre alle attrazioni ludiche, il Prater offre anche un giardino zoologico, un museo delle cere e un ippodromo. Insomma, il luogo ideale per trascorrere una giornata di divertimento in famiglia o con gli amici.

A proposito di cibo Viennese, per cena potrete optare per uno dei tantissimi ristoranti tradizionali che costellano il centro di Vienna. Come non provare la celeberrima Wiener Schnitzel, ovvero la cotoletta viennese? Se preferite qualcosa di più informale, potrete provare uno dei numerosi mercati alimentari della città, come il Naschmarkt, dove potrete gustare specialità locali (ma non solo) in un’atmosfera vivace e autentica. Quest’ultimo è il più grande di Vienna e conta oltre 120 bancarelle!

Per concludere la giornata in modo magico, Vienna vanta un’offerta musicale di prim’ordine. Essendo la città natale di alcuni dei più grandi compositori della storia, niente si sposa meglio con l’atmosfera elegante e raffinata di questa città come un concerto di musica classica. Ascoltare il celebre “Concerto per violino e orchestra in Re maggiore” di Ludwig van Beethoven, eseguito dall’Orchestra Filarmonica di Vienna, può rendere l’esperienza ancora più memorabile.

2) Wachau – Salisburgo

Sveglia! Il secondo giorno del nostro viaggio inizia con una deliziosa colazione nel cuore di Vienna, dove potremo gustare la prelibata “Wiener Frühstück“, la “colazione viennese”, che comprende semmel, piccoli panini su cui spalmare burro o marmellata, caffè o tè, e un bicchiere di succo d’arancia. Dopo esserci ricaricati, ci mettiamo in viaggio verso la suggestiva valle di Wachau, una regione rinomata per i suoi paesaggi mozzafiato e la produzione vinicola di alta qualità.

Una delle opzioni più affascinanti per esplorare la valle di Wachau è partecipare a un tour enogastronomico, che ci permetterà di assaggiare i rinomati vini della regione lungo il percorso. Una volta arrivati a Wachau, sarà possibile noleggiare delle biciclette per immergersi appieno nell’incantevole paesaggio che caratterizza i 23km di ciclabile che si snodano lungo la valle. Questo tratto è celebre per i suoi vigneti che si estendono a perdita d’occhio e per le dolci colline punteggiate di alberi di albicocche, conosciute localmente come “marillen”.

Il percorso termina a Melk, dove ci attende un’esperienza unica: l’abbazia benedettina resa celebre dal romanzo “Il nome della rosa” di Umberto Eco.

Dopo aver esplorato la valle di Wachau (poco più di due ore di agevole pedalata tra andata e ritorno), ci rimettiamo in viaggio verso Salisburgo, dove arriveremo nel pomeriggio. Approfittiamo del tempo rimasto per una visita al centro storico di questa città incantata, famosa per i suoi edifici barocchi dal fascino intramontabile. Passeggiando tra le stradine acciottolate e le piazze pittoresche, faremo letteralmente un viaggio nel tempo, con la possibilità di visitare alcuni palazzi splendidi, come il Duomo di Salisburgo o la casa natale di Mozart.

L’offerta notturna è ampia: Salisburgo è piena di locali tipici dove effettuare degustazioni o rilassarsi con la musica dal vivo. Un’ultima passeggiata prima di andare a dormire sarà il perfetto dessert di questa giornata.

La splendida Salisburgo, sovrastata dall’imponente Fortezza Hohensalzburg

Volendo prolungare il viaggio di un giorno, potreste decidere di fermarvi a Salisburgo una notte in più. Avreste tante cose da visitare nel vostro giorno extra, a partire dall’imponente fortezza Hohensalzburg, che domina la città dall’alto.

3) Lago Mondsee – Hallstatt – Zell am See

Il terzo giorno del nostro viaggio promette tante avventure ed scoperte emozionanti, garantite da alcune destinazioni iconiche dell’Austria.

La giornata inizia con una piacevole colazione sulle rive del suggestivo Lago Mondsee, un luogo incantevole dove potremo gustare le delizie locali circondati dal magnifico paesaggio di uno dei più bei laghi austriaci.

Una rilassante panoramica del lago Mondsee

Dopo la colazione, ci mettiamo in viaggio verso Hallstatt, una gemma incastonata tra le montagne dell’Austria. Lungo la strada incontreremo la città di Bad Ischl, designata capitale europea della cultura per il 2024. Una città termale che incanta i visitatori con la sua architettura elegante e li coccola con le sue sorgenti termali famose in tutto il mondo. Se siete in cerca di relax, allora forse potrete decidere di passare il resto della giornata qui, tra terme e spa nascoste nel cuore delle Alpi austriache. Se invece vi sentite ancora carichi e in cerca di avventura, chiudete gli occhi e proseguite dritti per Hallstatt!

Hallstatt è un piccolo villaggio austriaco situato sulle rive del lago Hallstatter See, nel cuore delle Alpi Salisburghesi. Dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1997, questo borgo incantato è famoso per le sue inconfondibili casette di legno affacciate sull’acqua, creando un’atmosfera da fiaba. Qui potremo fare un’esperienza unica, la visita alle sue celebri miniere di sale, una delle attrazioni più iconiche della regione. Queste miniere, rimaste in funzione per oltre 7.000 anni, offrono un affascinante viaggio nel tempo attraverso la storia del commercio del sale e le tecniche di estrazione utilizzate nel corso dei secoli. La visita delle miniere di sale di solito richiede circa 2,5 ore e offre un’esperienza educativa e divertente per tutta la famiglia. Importante sapere che l’ingresso non è permesso ai bimbi con meno di 4 anni.

Il vilaggio di Hallstatt avvolto da una suggestiva nebbia

Dopo aver esplorato le miniere di sale, ci rimettiamo in viaggio verso Zell am See, un’altrettanto pittoresca località montana situata sulle rive di un lago alpino cristallino. Con il suo paesaggio mozzafiato, Zell am See promette di essere una tappa indimenticabile, seppur breve, del nostro viaggio in Austria.

4) La valle di Kaisertal – Innsbruck

Dopo una notte ristoratrice a Zell am See, ci prepariamo per un’escursione emozionante lungo il “Sentiero delle Leggende“.

Dalla splendida cittadina di Kufstein, che meriterebbe una visita per via del suo caratteristico centro storico e la sua splendida fortezza, si snoda la valle di Kaisertal, da molti considerata la più bella valle austriaca.

Il trekking che vi proponiamo è immerso nella natura incontaminata delle Alpi austriache e potrete scegliere tra un percorso più breve della durata di circa 3,5 ore o un’opzione più impegnativa di 7 ore, a seconda delle vostre preferenze e preparazione atletica.

Lungo il sentiero avremo l’opportunità di ammirare maestose vette alpine, attraversare boschi incontaminati e scoprire antichi sentieri ricchi di storia e aneddoti leggendari. Sarà inoltre possibile fare delle soste per rifocillarsi con gusto presso le malghe che incontreremo numerose, regalandoci un’esperienza indimenticabile nella natura selvaggia delle Alpi austriache.

Dopo aver completato il nostro trekking, ci rimettiamo in viaggio verso Innsbruck, la “capitale delle Alpi”. La giornata avrà portato via un bel po’ di energie. Cena rapida e subito a letto, domani avremo molto da fare!

5) Innsbruck – Top of Tyrol

Il quinto giorno del nostro viaggio si apre nella vivace città di Innsbruck. Guardandovi intorno non faticherete a capire perchè è considerata la “capitale delle Alpi”: tante vette imponenti si stagliano in ogni direzione, regalando scorci unici da ogni strada o piazza cittadina. La sua posizione l’ha resa famosa soprattutto per le tantissime attività invernali che animano l’intera valle (un vero must), ma Innsbruck non è solo questo…

La città è infatti una vera e propria fucina di arte e cultura, garantendo sorprese magnifiche agli appassionati, e catturando certamente l’attenzione dei più “distratti”. Vi basterà percorrere pochi metri in centro per rendervene conto.

Se volete toccare con mano quando vi stiamo dicendo, iniziate la giornata visitando il Castello Ambras, il primo museo del mondo, che ospita una vasta collezione di opere d’arte, armi antiche e curiosità storiche. L’atmosfera regale e l’architettura maestosa del castello ci trasportano indietro nel tempo, concedendoci uno sguardo sulla gloriosa storia austriaca.

Innsbruck, la regina delle montagne

Se siete appassionati di pietre e brillanti, dirigetevi verso la località di Wattens (una manciata di minuti in auto) per visitare il celebre Swarovski Kristallwelten, un’esperienza unica che vi catapulterà nel magico mondo dei cristalli. Attraverso installazioni artistiche innovative e affascinanti, scopriremo la creatività e l’ingegno che si celano dietro queste scintillanti opere d’arte.

Per chi ama la natura e l’avventura, una visita al Top of Tyrol è un must. Da Innsbruck in poco più di un’ora (circa 45 km) si raggiunge la valle dello Stubai. Per entrare in questa splendida regione bisognerà pagare un transito di 2,50€ al casello, ma vi assicuriamo che ne vale la pena!

Da lì si giunge ad un parcheggio gratuito. Presa la funicolare dalla stazione Eisgrat, ci troveremo a circa 2900 metri di altitudine, da dove una telecabina ci porterà fino alla piattaforma, ad un’altitudine di 3210 m. Ancora un po’ di scalini e saremo su una delle piattaforme panoramiche più belle al mondo. Da qui si possono ammirare ben oltre 100 vette, appartenenti principalmente alle Alpi dello Stubai e alle Dolomiti.

Da qui, con un breve percorso a piedi, si può raggiungere in pochissimo anche una piccola cappella vicina. Riscendendo con la telecabina potrete fermarvi a visitare delle splendide grotte di ghiaccio.

Dopo un’intensa giornata di esplorazione faremo ritorno a Innsbruck, dove potremo concludere la giornata immergendoci nell’atmosfera vivace del centro storico, gustando piatti tradizionali tirolesi in uno dei tantissimi ristoranti accoglienti della città o fare una passeggiata romantica nel suo centro storico.

6) Alti Tauri – Großglockner

Iniziate ad avvertire un po’ di stanchezza? Siamo ancora a metà del nostro viaggio, non c’è tempo per essere stanchi! Vi aspettano ancora tanti scenari mozzafiato e paesaggi alpini spettacolari, a cominciare dalla giornata di oggi. Facciamo rotta verso il Parco Nazionale degli Alti Tauri.

Come suggerisce il nome, questa catena montuosa situata tra Carinzia, Tirolo e Salisburghese, offre scorci epici su cime maestose e valli segrete, preziosamente modellate da ghiacciai millenari, alcuni dei quali ancora attivi, come il Pasterze.

Una suggestiva vista aerea degli Alti Tauri

Le località da visitare qui sono tantissime, c’è l’imbarazzo della scelta. Tra malghe antichissime e villaggi pittoreschi, i sentieri da percorrere sono tantissimi.

Gli Hohe Tauern (questo il loro nome originale) possiedono alcune tra le vette più alte del paese, ma il re incontrastato di questo massiccio è certamente il Großglockner, la montagna più alta dell’Austria.

Fortuna vuole che questo sia un road trip, che voi siate quindi dotati di un mezzo di trasporto e che proprio qui si trovi una delle strade panoramiche più belle del mondo: 48 chilometri e 36 tornanti, attraverso un paesaggio di rara bellezza, costantemente adombrato dall’imponente Großglockner, che svetta imperioso a 3.798 metri di altezza. Ecco a voi la Großglockner-Hochalpenstraße.

Lungo il percorso, avremo l’opportunità di ammirare laghi cristallini, ghiacciai antichissimi e una varietà di flora e fauna alpina. Questo capolavoro di ingegneria stradale è stato inaugurato nel 1935 e dal 2015 è stato dichiarato monumento nazionale.

Dopo aver fatto una scorpacciata di aria montana, per auto e per piè, è ora di rincasare. Va bene ma… dove? Ci dirigiamo verso la pittoresca cittadina di Lienz, situata giusto ai piedi di queste montagne. Qui potremo rilassarci e rifocillarci dopo una giornata abbastanza faticosa, godendoci la tranquillità e l’atmosfera autentica di questa località alpina.

Tempo e forze permettendo, potremo fare una passeggiata lungo le rive del fiume Isel o esplorare il centro storico con le sue affascinanti vie medievali. Poi a nanna.

7) Katschberg

Se la notte è stata consigliera, allora già saprete che anche oggi ci aspettano tante emozioni, a partire da una pittoresca colazione sulle rive del Lago di Millstatt. Siamo ufficialmente in Carinzia. Godiamoci il relax e una splendida vista sulle acque cristalline circondate dalle montagne.

Terminata la colazione e, perché no, anche una breve passeggiata sul lungolago riscaldati dai primi raggi di sole, ci mettiamo in viaggio verso la suggestiva regione del Katschberg.

Se siete in viaggio nel periodo natalizio siete fortunati! Vi sarà infatti possibile prendere parte ad un’esperienza veramente magica: il “Sentiero dell’Avvento”. Si tratta di un affascinante percorso attraverso paesaggi incantati e boschi innevati, immersi nello spirito natalizio più autentico. Passeggerete di fienile in fienile accompagnati dal suono dei corni alpini, viaggerete su slitte trainate da cavalli, ascolterete storie natalizie all’interno di capanne riscaldate dal fuoco, ammirerete l’artigianato natalizio più tradizionale.

Gli splendidi boschi di Katschberg

Insomma, un’esperienza unica per tutti, grandi e piccini. Che aspettate a prenotare?

La sera potrete alloggiare presso una delle tantissime baite presenti nell’area, così da completare l’esperienza montana, coccolati sotto calde coperte e avvolti dal profumo del legno.  

8) Villaco e Wörthersee

“Caro diario, questa settimana è stata ricca di emozioni, vorrei che questo viaggio non finisse mai…”

Questo è ciò che vi troverete a scrivere, rischiarati dalla tenue luce di una candela, sul vostro diario di viaggio. Ma non disperate, mancano ancora tre giorni di puro entusiasmo!

Avrete notato, sin dalla giornata di ieri, che in quest’area sono presenti molti specchi d’acqua. La Carinzia è infatti famosa per i suoi numerosi laghi: se ne contano oltre 1200. Alcuni di questi laghi, come quello dove ci stiamo per dirigere, sono così puliti da risultare potabili e dove l’acqua può raggiungere temperature fino a 28 gradi.

La nostra prima tappa di giornata ci porta verso la suggestiva città di Villaco (Villach), a meno di 1 ora di distanza, dove potremo godere di una colazione al ritmo tranquillo di questa incantevole località. Città termale e crocevia di ogni viaggio in Carinzia, da qui è possibile esplorare agevolmente diversi laghi.

Bello scorcio della cittadina di Villach

Quello che vi suggeriamo di fare è una piccola deviazione verso destra e percorrere la strada alpina di Villach, una strada panoramica di circa 16km che giunge in cima al monte Dobratsch. È considerata una delle strade più belle dell’Austria e, una volta arrivati in cima, potrete visitare un giardino botanico, fare escursioni a piedi o semplicemente fermarvi ad ammirare il paesaggio mozzafiato.

È ora di proseguire, tutti a bordo! Riscendiamo verso Villaco e percorriamo i pochi chilometri che ci separano dalla nostra prossima tappa, il bellissimo lago Wörthersee. Questo specchio d’acqua cristallina è una gemma incastonata tra le montagne della Carinzia ed offre tantissime attività sportive, acquatiche e non.

La riviera è costellata di locali esclusivi, alloggi da sogno e ristoranti di qualità. Ci aspetta un pomeriggio all’insegna del relax, finalmente!

Pfarrkirche Maria-Wörth, caratteristica chiesetta, meta di pellegrinaggi

Per quanto riguarda la notte, il nostro consiglio è quello di raggiungere la città di Graz, dalla quale sarà più agevole raggiungere le prossime tappe del nostro viaggio. La capitale della Stiria vi accoglierà con il suo mix unico di storia, cultura e modernità. Un affascinante centro storico, caratterizzato da strette viuzze medievali e splendide piazze, ospita alcuni magnifici edifici storici.

9) Abbazia di Admont e Gesäuse

Buongiorno dalla Stiria! Il nostro nono giorno di viaggio in Austria inizia da Graz, la seconda città più grande del paese. Dopo una ricca colazione ci mettiamo in viaggio verso l’Abbazia di Admont, situata a circa un’ora e mezza di macchina dalla città.

L’Abbazia di Admont è un vero e proprio gioiello barocco risalente al 1776. La biblioteca monastica annessa all’abbazia è la più grande al mondo, con una collezione di oltre 70.000 volumi, oltre a magnifici affreschi, sculture e arredi pregiati.

Dopo aver visitato l’abbazia ci spostiamo verso il Parco nazionale Gesäuse, un’area protetta di grande bellezza naturalistica a pochi minuti dall’abbazia. Qui potremo immergerci nella natura incontaminata, tra boschi rigogliosi, montagne imponenti e cascate impetuose. Un’escursione lungo uno dei sentieri del parco è d’obbligo.

Nel pomeriggio facciamo ritorno a Graz. Prima di cena, passeggiamo per il centro storico della città e ammiriamo i suoi edifici barocchi e gotici. Concludiamo la giornata in bellezza con una cena tipica in uno dei tanti ristoranti della città.

10) Graz – Lurgrotte Peggau

È infine giunto il nostro ultimo giorno in Austria! Ci svegliamo a Graz con un pizzico di nostalgia, ma anche con la voglia di vivere appieno questa ultima giornata. La nostra prima tappa è l’Universalmuseum Joanneum, un complesso museale che comprende ben 19 musei dedicati a diverse discipline, tra cui arte, storia naturale, tecnologia e scienze umane, nonché uno zoo. C’è l’imbarazzo della scelta!

Graz. Sulla sinsitra in primo piano il Kunsthaus, uno dei musei che vi consigliamo di visitare.

Nel pomeriggio, ci dirigiamo verso le Lurgrotte Peggau, un sistema di grotte calcaree situato a pochi chilometri da Graz. Districandoci tra stalattiti e stalagmiti potremo esplorare un sistema di caverne tra i più grandi d’Austria. Mi raccomando, non dimenticate scarpe comode e un giubbotto!

In serata torniamo verso Vienna, dove ci aspetta il volo di ritorno. Prima di salutarvi, vogliamo ringraziarvi per averci seguiti in questo road trip alla scoperta dell’Austria. Ci auguriamo che i nostri racconti vi abbiano ispirato e vi abbiano convinti a seguire i nostri consigli.

Al prossimo viaggio!

Altri articoli di Daniele Cavalieri
Trieste con il B&B Villa Fausta
Quale miglior modo di scoprire un territorio che attraverso le parole di...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *