Mare o Montagna, questo è il problema!

Nonostante i continui progressi della scienza, che ogni giorno amplia gli orizzonti del sapere, esistono domande che ancora non trovano risposta. Chi siamo? Dove andiamo? C’è vita nell’universo? Ma una delle questioni più dibattute è certamente la seguente: “mare o montagna?”

mare e montagna a confronto

Purtroppo non sembra esistere un parere che metta tutti d’accordo, nonostante l’intervento di luminari ed esperti di ogni genere. Al contrario, accade spesso che una discussione sul tema confluisca in litigi e addirittura divorzi!

Per questo, affronteremo l’argomento con i guanti di velluto e la massima imparzialità, limitandoci ad offrire qualche interessante (speriamo!) spunto di riflessione. Chissà che alla fine della lettura non cambierete idea!

Pro e contro

Indubbiamente, al di là dei gusti personali, esistono dei fattori oggettivi che contraddistinguono le due esperienze. Alcuni di questi fattori risultano opposti e inconciliabili, come ad esempio le temperature. Altri invece rappresentano due modi diversi di vivere la stessa esperienza e sono spesso punti più semplici da discutere.

Abbiamo stilato una lista di punti chiave che ci guiderà nel nostro viaggio alla ricerca della “verità”:

Mare

 

Montagna

Caldo   Freddo
Pochi vestiti   Tanti vestiti
Valigia leggera   Valigia pesante
Acqua e sabbia   Neve e roccia
Squali e meduse   Orsi e cinghiali
Delfini e pesci tropicali   Cerbiatti e scoiattoli
Nuoto / Surf   Sci / Snowboard
Snorkeling   Speleologia
Ghiacciolo al limone   Cioccolata calda
Falò in spiaggia   Caminetto
     

Queste sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono le due mete. Andiamole a vedere in dettaglio!

Temperature e… colori

La principale differenza tra i due luoghi appare scontata: la temperatura. È forse l’argomento più facile da affrontare: se siete freddolosi difficilmente accetterete di passare le vacanze con temperature sotto lo zero, al contrario, se non riuscite proprio a sopportare la calura estiva, il sudore e i vestiti incollati alla pelle, allora non avrete altra scelta se non quella di dirigervi in montagna.

I colori del mare e della montagna

Avrete inoltre notato che, oltre ad una grande differenza di temperatura, esiste tra i due luoghi anche una grande differenza di colori. Non è un caso se alcuni colori vengono definiti “caldi” e altri invece “freddi“, i primi associati all’estate, i secondi all’inverno.

Il mare è inoltre caratterizzato da tonalità più accese: acque turchesi, ombrelloni variopinti, sabbie rosa… e chi più ne ha più ne metta! Di contro, la montagna è cromaticamente più “austera” e le tonalità risultano meno sature: si va dal bianco fino a… sfumature di grigio!

Psicologia ambientale

I colori, si sa, riflettono la personalità. Le persone espansive ed estroverse tendono ad essere attratte dai colori vivaci, al contrario, le persone più introverse ricercano colori meno appariscenti. Queste caratteristiche cromatiche sono perfettamente in accordo con il mood dei due luoghi: il primo certamente più caotico e adatto alla socializzazione, il secondo invece caratterizzato da silenzi e solitudine.

È infatti probabile che al mare ci ritroveremo costretti a condividere il nostro fazzoletto di sabbia con molte altre persone, condividendone, senza volerlo, discussioni e musica. In montagna non avremo di questi problemi: l’unica voce che sentiremo sarà la nostra eco riflessa in una gola.

densità di affollamento in mare e montagna

Con le dovute eccezioni: è infatti possibile scegliere di recarsi su una spiaggia deserta e poco battuta dalle rotte turistiche, così come è possibile ritrovarsi nel caos delle più frenetiche piste da sci.

Le comodità del viaggio

Dalla differenza di temperature deriva un’altro importante fattore. Al mare ci si veste leggeri e uno zaino può generalmente contenere i vestiti per una settimana di vacanza, costumi compresi. Il freddo della montagna impone invece indumenti pesanti, voluminosi, ingombranti. Ecco che uno zaino non basta più, e forse nemmeno una sola valigia: basti pensare all’ingombro della tuta da sci o del piumino invernale…

Più valigie vuol dire costi più alti, sia che si viaggi in aereo, sia che si decida di affittare un’auto a noleggio.

Nel primo caso dovremo spendere di più per imbarcare una valigia aggiuntiva, nel secondo caso saremo costretti ad optare per vetture più spaziose, come le station wagon. Senza considerare che avremo probabilmente bisogno di catene da neve (non sempre incluse!) e porta-sci opzionali.

Le argomentazioni

Dopo questa breve introduzione sulle principali differenze tra mare e montagna, eccovi riassunte le principali argomentazioni, strettamente soggettive, dei rispettivi sostenitori di mare e montagna:

Principali argomenti contro il mare:

  • “Al mare si suda troppo.”
  • “Al mare c’è la salsedine.”
  • “La sera c’è troppa umidità.”
  • “Al mare si appiccica la sabbia addosso.”
  • “La sabbia è bollente.”
  • “Se ti addormenti al sole, ti ustioni.”
  • “Devi mettere la crema solare ogni due ore.”
  • “Non importa quanto ti sgrulli, la sabbia rimarrà sempre.”
  • “C’è troppa confusione.”

Principali argomenti contro la montagna:

  • “Fa freddo.”
  • “Che noia.”

Se avete argomenti più convincenti, scriveteli nei commenti!

Flora e fauna

Mare e Montagna offrono entrambi una variegata proposta naturalistica. Se da un lato troviamo lo sconfinato mondo marino, circondato a sua volta da molte tipologie di ecosistemi costieri, dall’altro abbiamo variopinti paesaggi ricchi di flora e fauna di ogni genere.

Possiamo però constatare una cosa: la montagna presenta una vegetazione più accessibile. Una passeggiata nel bosco è infatti alla portata di tutti; un’immersione nelle profondità del mare risulta invece riservata al turista più intraprendente. Ed è forse proprio questo ad ammantare di fascino le profondità marine: nascoste, segrete ed esotiche, come pianeti di una galassia lontana. Così diversi dall’esperienza comune e sempre in grado di meravigliare, anche dopo migliaia di immersioni.

fondale marino

Ciò che è inaccessibile e proibito generalmente ci attira, e questo vale per gli abissi più profondi così come per le vette più elevate.

I nostri amici animali

La straordinaria schiusa delle tartarughe marine, le capriole dei delfini, l’impressionante salto delle balene. Tre esempi di esperienze uniche da fare al mare e in grado di rendere indimenticabile un’intera vacanza. D’altra parte, come non citare lo splendido volo di falchi e aquile, l’equilibrismo al limite della fisica degli stambecchi sulle più ripide pareti rocciose, la maestosità dei palchi dei cervi adulti.

volpe nella neve

La lista potrebbe essere infinita, ma c’è ancora una cosa da aggiungere. Il mare, culla della vita, pullula di specie dall’era dei tempi. In montagna, al contrario, l’adattamento della vita è sempre stato più ostico a causa delle temperature proibitive. Possiamo quindi affermare che, da un punto di vista prettamente “umano”, se il mare è il luogo più “inaccessibile”, la montagna è certamente quello più “inospitale”.

Va da sé che le specie che abitano la montagna sono solo una piccolissima percentuale di quelle che abitano il mare.

In ogni caso, la probabilità di fare certe esperienze dipende eslcusivamente dalla rarità dell’evento considerato: è certamente più difficile avvistare un capodoglio o un leopardo delle nevi rispetto a una lepre montana o a una sardina.

Incontri ravvicinati

Durante una camminata in montagna, così come durante una nuotata in mare, è possibile però imbattersi in alcuni animali …poco raccomandabili! A seconda delle latitudini gli incontri possono essere molto diversi tra loro, per cui elencheremo alla rinfusa alcuni degli animali più pericolosi che potrete incontrare durante una gita in mare o in montagna:

Mare

Montagna

Squali e Orche Orsi
Pesci velenosi Puma, Giaguari, Leopardi
Serpenti velenosi Serpenti velenosi
Meduse Lupi
Anguille elettriche Ragni velenosi
Murene Cinghiali
Coccodrillo marino Vespe e Calabroni
Piranha e Barracuda Zecche
   

Questi sono solo alcuni degli animali a cui dovrete fare particolare attenzione, soprattutto se vi ritroverete ad affrontarli da soli. È bene sottolineare che quasi nessuno di questi animali è portato ad attaccare l’uomo, tuttavia, anche solo accidentalmente, è possibile che questi si sentano minacciati o infastiditi da movimenti bruschi o dalla troppa vicinanza ai loro cuccioli.

squalo e orso

Mantenere la calma è il primo passo per non complicare le cose. Una volta fatto un bel respiro, è bene allontanarsi lentamente, a meno che non sia già troppo tardi (speriamo di no!). Insomma, state sempre sul “chi va là” e non appena avvertite una situazione di pericolo, cambiate strada!

Scriveteci nei commenti quale animale non vorreste mai incontrare e quale delle due liste è per voi la peggiore!

Sport e passatempi

Per quanto riguarda le attività ludiche c’è l’imbarazzo della scelta. Nella sacca per il mare non mancano mai racchettoni, palloni e mazzi di carte, ma il divertimento non si limita alla spiaggia: tavole da surf e barche a vela colorano le onde di tutti i mari del mondo.

In montagna invece l’attività più praticata è certamente quella dello sci, con la sua variante più “surfistica“, lo snowboard. Altri sport molto praticati sono l’arrampicata e il downhill, ovvero la discesa della montagna in muntain-bike.

surf e sci

Team “Castelli di sabbia” o Team “Pupazzi di neve”?

Due attività riservate ai bimbi… o forse no? Chi ha figli piccoli, sa certamente che paletta e secchiello sono gli imprescindibili “attrezzi del mestiere” di qualsiasi bambino in riva al mare. Allo stesso tempo, nessun bambino può resistere più di qualche minuto ad ammucchiare neve, dando rapidamente vita ad un pupazzo di neve! Crescendo, alcuni di noi non possono farne a meno, tanto da esibirsi in competizioni di altissimo livello  in ardite sculture di sabbia o di ghiaccio!

Passeggiare per monti… e per mari

L’amante del mare non può prescindere da una rilassante nuotata in un pomeriggio estivo, così come un amante della montagna non può resistere al fascino di un trekking all’alba, con ciaspole o senza. Nella loro versione più “avanzata”, possiamo rispettivamente annoverare lo snorkeling e la speleologia. L’immersione dei fondali marini, come già accennato, è un’esperienza unica, così come quella delle profondità della terra.

Due stili di vita molto diversi, ma con tantissime opportunità per ciascuno.

Che fame!

Una giornata sugli impianti di sci è stancante quanto un’intera giornata di mare. E la stanchezza, si sa, fa salire l’appetito! I gusti in fatto di cibo sono sempre molto soggettivi e sono sempre legati, oltre che al gusto, anche all’esperienza che accompagna il pasto.

Da un lato abbiamo baite di legno che servono piatti generalmente caldi e a base di carne, dall’altro stabilimenti balneari che offrono piatti a base di pescato. Inutile citare le più gustose ricette delle due cucine, ci limiteremo a chiedervi: vino rosso o vino bianco?

cibo di mare e cibo di montagna

Anche per quanto riguarda gli spuntini, siamo su pianeti diversi: da un lato abbiamo cioccolate e the caldi bevuti davanti al caminetto, dall’altra ghiaccioli di ogni gusto e bibite gelate.

Ma insomma, mare o montagna?!

Questo viaggio intermittente tra mare e montagna, come facilmente prevedibile, ci ha confuso ulteriormente le idee.

Vista l’impossibilità di scegliere, vi proponiamo 3 mete in cui è possibile trovare, l’uno vicino all’altro, mare e montagna, così da non dover rinunciare a nessuno dei due!

1 – Le Cinque Terre

Perla ligure, le Cinque Terre simboleggiano la perfetta vacanza “mari e monti”. Piccoli e coloratissimi borghi marittimi, incastonati come diamanti tra alte scogliere della riviera e protetti da una cornice montuosa piena di vegetazione. Nella stessa mattinata potrete fare un trekking in montagna e rilassarvi in acqua!

cinque terre

2 – Tenerife

L’isola più grande delle Canarie è di fatto un vulcano che emerge dal mare. Qui potrete quindi vivere il meglio della vita di mare e un’avventurosa vita di montagna, essendo l’isola prettamente montuosa, con cime che arrivano a ben 3700 metri!

tenerife

3 – Nuova Zelanda – Baia delle Isole

140 isole subtropicali a nord della Nuova Zelanda, portate a galla dall’intensa attività vulcanica dell’area. Sentieri, cascate e spiagge da favola vi aspettano per offrirvi il meglio di ogni tipologia di vacanza!

nuova zelanda

L’unico modo per vivere appieno ognuna di queste tre destinazioni è noleggiando un’auto.  Con una macchina a noleggio potrete esplorare luoghi altrimenti irraggiungibili e in molte delle località proposte sarà l’unico mezzo di trasporto disponibile!

Prenotando viaggio e macchina in anticipo, il risparmio è assicurato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.