Portogallo on the road: itinerario in 10 giorni

Dal mare alla montagna, senza dimenticare la cultura e le tradizioni culinarie: il meglio del Portogallo per un viaggio in auto da 10 giorni.

Dal mare alla montagna, senza dimenticare la cultura e le tradizioni culinarie: ecco il meglio del Portogallo da visitare durante un viaggio in auto da 10 giorni.


Scheda di viaggio

Il meglio

  1. Cena romantica con vista sul ponte a Porto
  2. Degustazione di vino nella Valle del Douro
  3. Visita a Sintra
  4. Scoprire l’Algarve in auto

Durata: 10 giorni

Km percorsi: 980 km circa


Se fare un viaggio on the road per esplorare il Portogallo è sempre stato il tuo sogno nel cassetto, questo è l’articolo che fa per te! All’estremità occidentale del continente europeo, il Portogallo è una meta dalle mille sfaccettature e viaggiare in auto è un modo eccezionale per andare alla scoperta di questo Paese. Infatti, guidando per le strade del Paese ti ritroverai ad ammirare montagne ma anche l’oceano, incontrando tradizioni e gustando la cultura enogastronomica locale. Inoltre, spostandoti in auto potrai raggiungere luoghi fuori dai percorsi più battuti e fare soste spontanee per ammirare scenari mozzafiato.

Ecco una proposta di itinerario per un viaggio in auto da 10 giorni alla scoperta del Portogallo da Nord a Sud.

Giorno 1: Porto 

Per iniziare il tuo viaggio in auto in Portogallo ti suggeriamo di cominciare dalla città di Porto, situata a nord del Paese e dotata di aeroporto, dove potrai facilmente noleggiare una macchina. Una volta arrivato in città, ti troverai subito immerso nella cultura portoghese tra gli edifici colorati e le esperienze culinarie con i prodotti locali. Come prima tappa, ti suggeriamo di fermarti a Porto una notte in modo tale da avere il tempo di visitare la città durante la giornata.

Da non perdere: gli azulejos della stazione di São Bento, gli interni del Palacio da Bolsa e un tour in barca sul fiume Duero.

Stazione di São Bento
Palacio da Bolsa

Giorni 2-3: Valle del Douro 

Dopo essersi immersi nello stile di vita portoghese, è il momento di lasciarsi affascinare dai panorami mozzafiato che il Portogallo ha da offrire. Parti quindi alla volta della Valle del Douro, che si trova a circa un’ora in auto da Porto.

Se sei un amante del buon vino, questa è la meta perfetta per te: potrai fare dei tour tra i vigneti e le aziende vitivinicole, assaggiando i prodotti locali. Per godere a pieno dell’esperienza ti consigliamo di fermarti due giorni in questa parte del Paese.

Da non perdere: l’antica città di Lamego, il monumentale Santuário de Nossa Senhora dos Remédios e, per gli amanti della natura, il Parque Natural do Douro Internacional.

Valle del Douro
Lamego

Giorno 4: Parco Naturale della Serra da Estrela 

Se si è alla ricerca di un po’ di aria pulita lontano dalla città, una perla da non sottovalutare è senza dubbio il Parco Naturale della Serra da Estrela. Si tratta del luogo dove si erge la catena montuosa più alta del Portogallo e dove si potranno ammirare laghi dall’acqua cristallina.

Da non perdere: consigliato dagli esperti, in questa zona è obbligatorio passare per le valli dello Zêzere, le grotte e ammirare i laghi dell’area naturale.

Parco Serra da Estrela

Giorno 5: Nazaré

La prossima tappa di questo viaggio on the road è Nazaré, località sul mare nota per le sue caratteristiche pittoresche. Il suggerimento è senza dubbio quello di visitare la spiaggia dalla sabbia bianca e di fermarsi a mangiare del pesce pescato secondo la tradizione portoghese.

Da non perdere: le tanto amate onde alte per i surfisti e il Sitio, promontorio a strapiombo sul mare dal quale potrete godere di un meraviglioso panorama.

Nazaré

Giorno 6: Óbidos 

Dalla natura al relax, adesso non rimane che fare un salto nella storia: è giunto il momento di vistare Óbidos. Si tratta di un borgo medievale, con un castello e tante case bianche come da tradizione. Questa località non delude in quanto ad attività, dato che sono diversi gli eventi nel corso dell’anno, come il Mercato Medievale e ancora il Festival del Cioccolato, senza dimenticare le festività natalizie.

Da non perdere: imperdibile il castello ma anche le numerose chiese e l’architettura del borgo, oltre alla Ginjinha di Óbidos, bevanda tipica solitamente servita in un bicchierino di cioccolato.

Óbidos

Giorni 7-8: Lisbona e Sintra

Una tappa obbligata per chi visita il Portogallo non può che essere Lisbona, la capitale del Paese. Coloratissima, frizzante e con tanti angoli “instagrammabili“, Lisbona è nota in tutto il mondo per le sue salite e discese e per i suoi tram colorati. Trascorrere almeno un giorno qui è indispensabile per vivere a pieno l’atmosfera portoghese. Tra i luoghi da visitare necessariamente, la Baixa, la stazione del Rossio e la torre di Belém.

E dopo Lisbona, una chicca a poca distanza dalla capitale. Chiunque abbia mai pensato di visitare il Portogallo ha sicuramente messo in conto di fare un salto a Sintra. Infatti, si tratta di una delle mete più colorate del Paese, con palazzi stravaganti, giardini esotici e foreste dall’atmosfera magica. Probabilmente è difficile visitarla in solitaria, proprio perché è una meta famosa tra i turisti, che nessuno vuole lasciarsi sfuggire. Il consiglio è quindi di evitare gli orari di punta, per poter assaporare a pieno l’atmosfera magica del luogo.

Da non perdere: tra i palazzi, una perla è senza dubbio il Palacio Nacional Da Pena, oltre al Palacio Nazional de Sintra.

Sintra
Foresta di Sintra

Giorni 9-10: Algarve (Lagos, Portimao, Albufeira)

Il road trip in Portogallo non può che concludersi in Algarve, regione a sud del Paese dove è possibile viaggiare tra la costa rocciosa e le meravigliose spiagge. Tuttavia, oltre alla parte naturalistica, sono diversi i borghi della zona da visitare anche perché molto vicini tra loro. Alcuni esempi sono Lagos, Portimao e Albufeira, dove sarà anche possibile prendere parte alla movida della zona.

Da non perdere: oltre alle visite tra i borghi, si consiglia di fare un’escursione o un giro in barca per vivere a 360 gradi questa regione del Portogallo.

Algarve

Le distanze in dettaglio

Ecco le distanze tra le diverse tappe del tuo viaggio in auto in Portogallo:

  • DaPorto a Valle del Douro: Circa 1 ora di guida, per una distanza di 93 chilometri.
  • Da Valle del Douro a Parco Naturale della Serra da Estrela: Circa 2 ore e 30 minuti di guida, per una distanza di circa 166 chilometri.
  • Da Parco Naturale della Serra da Estrela a Nazaré: Circa 2 ore e 45 minuti di guida, per una distanza di 218 chilometri.
  • Da Nazaré a Óbidos: Circa 35 minuti di guida, per una distanza di circa 41 chilometri.
  • Da Óbidos a Lisbona: Circa 1 ora e 5 minuti di guida, per una distanza di 87 chilometri.
  • Da Lisbona a Sintra: circa 32 minuti di guida, per una distanza di 29 chilometri.
  • Da Sintra a Algarve (Albufeira – Portimão – Lagos): Circa 3 ore e 30 minuti di guida, per una distanza di circa 334 chilometri.

L’itinerario

Scopri l’itinerario completo in auto da Porto fino all’Algarve

 

 

Altri articoli di Martina Bianchi
Polestar 2: la compatta 100% elettrica per un noleggio ecosostenibile
Per viaggiare comodi rispettando l'ambiente, Polestar 2 è uno dei modelli di...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *