Una visita a Rio de Janeiro, una delle città più belle del mondo

Rio de Janeiro

Vogliamo approfittare di una scusa facile, quella delle olimpiadi che stanno avendo luogo a Rio de Janeiro, in Brasile, per parlare di questa città che rappresenta un mito per le persone in tutto il mondo. Non si tratta semplicemente di una città dalla lunga e affascinante storia e nota per alcuni spettacolari monumenti, come l’enorme statua del Cristo Redentore: Rio de Janeiro è anche un’icona, un simbolo, un’eccellenza: la città delle spiagge, della samba, della vitalità, della passione; e anche (perché no) del pericolo. Scopriamo insieme alcune delle più importanti attrazioni della seconda città del Brasile per dimensioni ma prima per fama, per fascino e per offerta turistica.

Il Corcovado, il Cristo Redentore e il Pan di Zucchero

https://i2.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/3/38/Cristo_Redentor_visto_de_Botafogo_04.JPG/640px-Cristo_Redentor_visto_de_Botafogo_04.JPG?w=1050&ssl=1

Il Corcovado è una montagna situata nel centro di Rio de Janeiro, in Brasile; alta 710 metri e situata all’interno del parco nazionale della Foresta di Tijuca, la più grande foresta al mondo inclusa nei confini di un centro abitato. Dalla cima di questa altura la vista su Rio de Janeiro è ineguagliabile e abbraccia tutta la sua immane estensione, includendo i barrios, le spiagge, il Pan di Zucchero e l’intero profilo della baia. Inoltre, la cima del Corcovado ospita uno dei monumenti più celebri al mondo, la statua del Cristo Redentore, una delle Sette meraviglie del Mondo moderno, alta 38 metri, inaugurata nel 1931, simbolo della città di Rio de Janeiro. Per raggiungere il Cristo Redentore si utilizza il Trem do Corcovado, un trenino a cremagliera che si inerpica tra la foresta fino a raggiungere la cima in una ventina di minuti circa, con partenze regolari e frequenti per tutta la giornata. Un altro dei simboli indiscussi di Rio de Janeiro e della sua meravigliosa baia è senza dubbio il Pan di Zucchero, uno dei morros più famosi del mondo, curiose colline di granito ricoperte da giungla tropicale che caratterizzano il paesaggio cittadino. Una funivia a due tronconi, che parte dalla spiaggia Vermelha, permette di raggiunge la cima, dove si può ammirare un’impressionante vista sulla baia di Rio, coprendo da un lato l’intera spiaggia di Copacabana e la sua mezzaluna di sabbia bianca; e dall’altro la baia di Botafogo, con il suo porto e i grattacieli. Sullo sfondo si trova invece il Corcovado, il Cristo Redentore, e tutta la foresta di Tijuca. Il tragitto in funivia fino al Pão de Açúcar costa 53 real a/r ed è attivo dalle 8 alle 19.

Rio de Janeiro

Le spiagge

Le spiagge di Rio de Janeiro meriterebbero ciascuna un paragrafo a sé: le racchiudiamo qui tutte in uno soltanto per esigenza di spazio – e perché probabilmente un paio di queste le avete già a sentite nominare. A partire da Copacabana, una delle spiagge più famose e affollate del mondo, frequentate da una mole di visitatori spaventosa, specialmente nel weekend. La spiaggia è bianca e larghissima e si estende per quattro chilometri e mezzo, interamente percorsa dall’Avenida Atlantica e dai suoi famosi marciapiedi a mosaico bicolore. Copacabana non è solo una spiaggia ma è anche un immenso quartiere ultra popolato di Rio de Janeiro, con circa 400.000 abitanti, preso d’assalto durante i festeggiamenti del Capodanno e arrivando a ospitare persone nell’ordine delle migliaia. Ipanema, invece, è diventata la spiaggia cittadina più esclusiva. L’acqua è più pulita della vicina Copa, i suoi negozi sono all’ultimo grido e i punti spiaggia i più alla moda. Sullo sfondo dominano “i due fratelli”, due caratteristiche alture ricoperte di foresta tropicale. Avenida Vieira Souto scorre lungo tutto il lungomare ed è considerata con Rue Visconde de Piraja, la più esclusiva di Rio de Janeiro, paradiso dello shopping e sede dei ristoranti più eleganti. Di fronte all’hotel Sol Ipanema si trova il “posto 9”, punto ideale dove i carioca si riuniscono per contemplare il tramonto. Praia Ipanema è divisa in differenti lidi tematici ed è piena di campi da beach volley, beach soccer e futevolley. Queste sono le spiagge più famose di Rio; tuttavia, se si desidera uscire dai consueti itinerari turistici, esistono anche le spiagge di Barra, Prainha e Grumari: la prima, lunghissima, è ancora più chic ed esclusiva di Ipanema ma per raggiungerla è necessario attraversare Rocinha, la favela più grande di tutto il Sud America; la seconda si trova subito dopo Barra e rappresenta un vero e proprio paradiso dei surfisti; l’ultima è la spiagga più incontaminata della città, è lambita da un mare cristallino e da una lussureggiante vegetazione tropicale. Per raggiungerla bisogna fare un po’ di strada ma ne vale assolutamente la pena!

La città

Rio de Janeiro è particolarmente nota per le sue spiagge e le sue attrazioni naturalistiche mozzafiato, nonché per la sua vita frenetica. Tuttavia, in città c’è molto da vedere e da conoscere, che parla di una città molto grande e dalla storia molto lunga. A partire da Praça Floriano, fulcro del quartiere di Cinelandia e cuore storico di Rio de Janeiro, nonché centro economico della città. Al centro di Praça Floriano si trova il Teatro Municipal, uno dei più importanti del paese, mentre ai suoi lati ci sono il Museo delle Belle Arti e la Biblioteca Nazionale; inoltre, a Cinelandia, si trova anche l’Edificio Serrador, un palazzo di 22 piani dalla particolare forma circolare, uno dei simboli del quartiere. Attorno alla piazza si trovano anche le arterie principali della città, Avenida Rio Branco e Rua do Passeio. Poco oltre, il paesaggio è dominato dalla Cattedrale Metropolitana, moderna e imponente costruzione con le quattro immense vetrate policrome. Si prosegue verso il movimentato quartiere di Saara, un mercato a cielo aperto. Più distanti, raggiungibili con pochi real di taxi, sono da visitare il Monastero di Sao Bento, capolavoro dell’arte barocca riccamente decorato, e la Chiesa della Candelaria e la Praca XV De Novembro. Da visitare, inoltre, citiamo il quartiere coloniale di Santa Teresa, storica casa per intellettuali e artisti, raggiungibile con il Bonde, il tram più famoso di Rio, che attraversa l’antico Arcos de Lapa, un imponente acquedotto in pietra ad archi, per poi percorrere le salite mozzafiato delle strette strade del quartiere. Un luogo spettacolare della città, inoltre, è il Giardino Botanico, situato ai piedi del Corcovado, famoso per il suo spettacolare ingresso lungo due file di palme alte oltre 30 metri; e per gli esemplari di Sensitive, esemplari di piante che chiudono le foglie qualora vengano toccate. Infine, non si può andare a Rio de Janneiro senza visitare i suoi incredibili mercati: il più famoso è la Fiera Nordestina, aperto dal venerdì mattina fino alla domenica sera, notti comprese, contraddistinto da bancarelle con mille specialità culinarie, spettacoli, danze e artisti di strada. Altri mercati sono la Feira Hippie de Ipanema, la Feirarte V di Copacabana e la feira notturna Calçadào Central. E se questo non fosse sufficiente per la vostra voglia di scoprire e di visitare la città di Rio de Janeiro, non c’è altro che da buttarsi ed esplorare la città, con un occhio prudente sempre vigile e attento; ma con tanta voglia di divertirsi e di imparare molto da una cultura appassionante.

Siete mai stati a Rio de Janeiro? Quali sono le attrazioni che vi hanno colpito di più? Condividete con noi i vostri racconti di viaggio e le vostre impressioni sulle nostre pagine Facebook, Twitter e Google+. Il prossimo appuntamento è su Noleggioauto.it, per organizzare il vostro prossimo itinerario… vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *