Il seggiolino “anti abbandono” è obbligatorio

La Camera ha recentemente approvato una legge che introduce l’obbligo dei seggiolini “anti abbandono”. Il provvedimento si compone di quattro articoli e modifica l’articolo 172 del Codice della Strada, quello che regola l’uso dei seggiolini. Dal 1° luglio 2019 questi dovranno “essere dotati di un dispositivo acustico e luminoso atto a rilevare la presenza di un bambino nell’abitacolo”. Lo scopo della norma è quello di contrastare i tragici episodi in cui i genitori dimenticano i figli in auto, come accaduto diverse volte in Italia in questi ultimi anni.

Salvo modifiche, chi non rispetterà la norma andrà incontro a sanzioni che possono andare dagli 81 a 326 euro, più la decurtazione di 5 punti dalla patente. Per facilitare l’acquisto, il governo sta pensando a degli incentivi: la commissione Trasporti della Camera ha approvato un emendamento che consente “agevolazioni fiscali, limitate nel tempo”.

Questa misura si inserisce in una campagna di sensibilizzazione più ampia che il MIT (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) sta portando avanti in collaborazione con il Ministero della Salute e la Società Italiana di Pediatria dal nome “Regole per il trasporto dei bambini in auto”. L’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza dei genitori riguardo la scelta delle misure di sicurezza necessarie da adottare quando trasportano i loro bambini in macchina e quali strumenti scegliere.

La regola più importante è sicuramente quella che riguarda il tipo di seggiolino da scegliere in base al peso o all’altezza del bambino. Una problematica già trattata da NoleggioAuto.it in questo articolo, che vi invitiamo a consultare, in quanto la scelta del seggiolino è una delle criticità quando si deve noleggiare un’auto.

Altre regole da rispettare, quando si viaggia con un bambino sono:

  • usa sempre il seggiolino, non tenerlo mai in braccio, neanche in caso di brevi tragitti;
  • acquista il seggiolino più adatto e accertati che sia omologato
  • monta il seggiolino nella posizione corretta;
  • allacciagli sempre le cinture, anche se il bambino non vuole;
  • non dargli oggetti rigidi, in caso di brusca frenata potrebbero ferirlo;

Una campagna da sostenere, così come la scelta di introdurre nuove tecnologie per rendere sempre più sicuri i nostri figli all’interno delle automobili.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *