Bologna, nel cuore della Penisola

Bologna

Bologna rappresenta il centro perfetto dell’Italia – se non geometricamente, sicuramente in senso simbolico. La sua area metropolitana conta più di un milione di abitanti; e la sua rete capillare di strade e di aziende ne fa il principale polo industriale italiano. La città stessa di Bologna, ancora una volta, è uno dei punti cruciali della nostra storia, a volte nel male, come nel 1980; ma il più delle volte nel bene, con il ricordo del suo passato medieovale, la sua università (la più antica al mondo, secondo alcuni), la sua vitalità artistica e la sua propensione all’ospitalità, l’allegria; e, naturalmente, l’ottima cucina. In questo articolo vi proponiamo qualche attrazione tra le maggiori del Centro Storico, propedeutica a un’esplorazione più completa a bordo della propria auto a noleggio, ritirata magari presso l’Aereoporto Marconi, oppure presso la grande e importante Stazione Centrale.

Bologna

La Fontana di Nettuno

bologna

La fontana del Nettuno, soprannominato “Il Gigante”, è uno dei simboli della città, realizzata dal Giambologna, artista fiammingo vissuto a cavallo tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo. La statua bronzea dell’antica divinità greca, esempio di potenza e armonia, si erge nel cuore di Piazza Maggiore, in cima a una fontana che può vantare ben novanta zampilli. Guardatela bene, da ogni angolatura, e scoprite il gioco di prospettiva con il pollice della mano sinistra! (Noi non vi diciamo altro…)

bologna

Salaborsa

Rimesso a nuovo, l’antico edificio della Salaborsa ora ospita una ricca e frequentata biblioteca multimediale. Al centro della struttura , sotto ai vostri piedi, potrete ammirare un pavimento di cristallo vi apre la vista sulla storia della città: i reperti archeologici raccontano i vari stadi delle sue origini, dal settimo secolo avanti Cristo fino al 189. Alzano gli occhi, invece, la modernità: i soffitti art déco. Nel 1800, la Salaborsa divenne il centro della vita economica e sociale cittadina, dove hanno luogo le contrattazioni di borsa e le operazioni di mercato.

Piazza Maggiore

Bologna

Piazza Maggiore, è “la piazza” di Bologna. Qui si affacciano alcuni degli edifici più importanti della sua storia: Palazzo D’Accursio, sede del Comune e delle Collezioni Comunali d’Arte; la basilica di San Petronio, che custodisce la meridiana più grande del mondo; Palazzo Podestà e Palazzo Re Enzo, sotto alle cui colonne è possibile comunicare da un lato all’altro della piazza. La cosa più importante, tuttavia, resta sempre la vivacità e il movimento che in tutte le ore si possono respirare in questo che è uno dei luoghi più importanti di tutta la penisola.

Bologna

Via dell’Archiginnasio

bologna

Uscendo dalla piazza, si può imboccare la strada per antonomasia dello shopping bolognese; e imbattersi nel Museo Civico Archeologico dov’è possibile saperne di più della Bologna di epoca etrusca e romana. Palazzo dell’Archiginnasio è la sede originaria dell’Università, fondata nel 1088. Di lì a breve si trova la Basilica di San Domenico: qui si trova custodita l’arca marmorea che custodisce le spoglie del Santo.

C’è ancora molto da visitare, a Bologna: il Quadrilatero, in cui imbattersi in banchetti assortiti di ogni genere alimentare, e dove alla sera le strade si riempiono di persone che escono per l’aperitivo; piazza Santo Stefano, la piazza delle Sette Chiese; strada Maggiore, sede delle celeberrime Torri Asinelli e Garisenda, ultime testimonianze delle centinaia di torri che svettavano in epoca medioevale; via Zamboni, la strada universitaria per eccellenza; e c’è ancora molto da scoprire in uno dei capoluoghi più vivaci, vivibili e apprezzati in Italia.

bologna

Cosa amate di più di Bologna? Raccontatecelo sulle nostre pagine Facebook, Twitter o Google+… noi, come sempre, vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *