I paesi da vedere nel 2020 secondo Lonely Planet

Come ogni anno, la collana di guide turistiche Lonely Planet ha pubblicato sul proprio sito web tre liste di consigli su 10 città, paesi e regioni da visitare nel 2020. Sono mete che per motivi diversi aumenteranno il loro interesse nei prossimi 12 mesi e per cui vale spendere un viaggio ora. Dopo le città, parliamo dei paesi che Lonely Planet ha selezionato: alcuni li avrete probabilmente già visitati, altri avrete magari sempre voluto farlo (ed è quindi il momento giusto), altri ancora potrebbero addirittura esservi sconosciuti.

Bhutan


Questo piccolo paradiso buddista tra Cina e India applica delle regole molto strette riguardo l’accesso ai turisti, per riuscire a mantenere immacolate le sue splendide foreste e di essere l’unico paese ad assorbire più anidride carbonica di quella prodotta. Informatevi su questo paese, le sue tradizioni, la sua storia e se davvero volete fare un viaggio in grado di cambiare la vostra percezione, beh il 2020 è l’anno adatto.

Inghilterra



Niente di nuovo insomma, ma l’Inghilterra non è solo Londra. Lonely Planet suggerisce di visitare le coste inglesi, dove nel 2020 sarà ampliato l’England Coast Path, un sentiero costiero lungo centinaia di chilometri pieno di panorami mozzafiato.

 

Macedonia del Nord

Volete visitare un paese nuovo, almeno nel nome? La Macedona è appena dventata la Macedonia del Nord risolvendo un antico dissapore con la Grecia. Negli ultimi mesi sono state inaugurate nuove rotte aeree da tutta Europa verso il lago di Ocrida, uno dei punti più belli del paese. Inoltre da poco è stato inaugurato lo High Scardus Trail, un sentiero montuoso che passa anche in Albania e Kosovo.

Aruba


Non che serva una ragione speciale per visitare questa magnifica isola al largo del Venezuela, ma nel 2020 il paese vieterà la plastica monouso e le creme solari che danneggiano la barriera corallina, iniziando una campagna di sensibilizzazione verso la sostenibilità ambientale, una politica che Aruba persegue già da un po’. Ci sono inoltre sempre più possibilità per soggiornare sull’isola a prezzi accessibili, dice Lonely Planet.

 

eSwatini


Proabilmente conoscete l’eSwatini con il suo vecchio nome, lo Swaziland. Questo piccolo stato incastonato tra il tra il Sudafrica e il Mozambico è tra i meno visitati dell’Africa Meridionale eppure è un paese ricco di natura e in cui le infrastrutture per i turisti stanno migliorando, ad esempio di recente è stato inaugurato un nuovo aeroporto.

 

Costa Rica


Come Aruba, anche Costa Rica si sta impegnando molto a favore della sostenibilità ambientale, uno degli argomenti che sicuramente occuperà il 2020. Il 90 per cento dell’energia del paese deriva da fonti rinnovabili e addirittura nel 2020 potrebbe arrivare alla “neutralità carbonica”, ovvero produrre la stessa quantità di anidride carbonica di quanta ne assorbono le sue foreste. Ma insomma, ci sono tanti motivi per andare in Costa Rica: gli animali, le spiagge, la giungla e i vulcani, ma anche la vita notturna e i resort.

 

Paesi Bassi


Tra aprile e maggio ci saranno un bel po’ di eventi: dalle ricorrenze per i 75 anni della fine della Seconda guerra mondiale, al Koningsdag (il Giorno del Re) all’Eurovision, che si terrà a Rotterdam.

Liberia


La Liberia è passata attraverso due gravissime guerre civili, una prima negli anni ’80 e una più recente, all’inizio del 2000. È ancora un paese molto povero, ma è anche in fase di ripresa: al momento il presidente è l’ex giocatore del Milan e sta lentamente lavorando per rendere il paese una meta turistica. Il paese è infatti ricco di spiagge bellissime e foreste ricche di animali, il tutto a prezzi ancora molto bassi.

Marocco


Non è una novità: il Marocco è una meta riconosciuta e apprezzata da molti anni ed è in grado di offrire infrastrutture più che adeguate a viaggiatori. Inoltre sempre nuove rotte low cost portano qui e molti monumenti sono stati restaurati. Nel 2020 Marrakesh sarà la prima città africana capitale mondiale della cultura.

Uruguay


Lonely Planet esalta il paese sudamericano lodandone la varietà che lo caratterizza: in Uruguay ci sono infatti bellissime spiagge, rilassanti fonti termali, campagne ricche di vigneti e vaste praterie piene di fattorie. Un altro aspetto è la gentilezza dei suoi abitanti, che secondo la guida vi farà innamorare di questo posto spesso fuori dai principali tour del continente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *