Palermo e dintorni: 5 posti da non perdere

Palermo

La Sicilia è uno scrigno traboccante di tesori: tesori naturali, artistici, culturali, gastronomici, folkloristici. Una persona che visita la Sicilia non può non innamorarsene e Palermo è la città che porta avanti il nome della Regione, nel bene e nel male, ma soprattutto nel bene: grande, bella, sontuosa, ricca e vivace, c’è così tanto da vedere e da esplorare dentro Palermo che ci si può dimenticare dei suoi dintorni. Esistono luoghi, nei confini della provincia di Palermo, dai nomi noti a tutti: Cefalù, Bagheria, Monreale – e altri ancora da scoprire. In questo articolo vi invitiamo a salire in macchina e fare un giro nella provincia di Palermo, attraverso cinque località, alcune famosissime, alcune meno, tutte di certo imperdibili, per godere appieno di tutte le meraviglie che essa custodisce.

 

Cefalù

Palermo

La “Perla del Mediterraneo”, posto all’estremo limite orientale del nostro itinerario, dista circa 70 Km circa dall’aeroporto di Punta Raisi, ed è raggiungibile percorrendo la A20 Palermo-Messina. Una volta in paese, la prima cosa da visitare è il borgo medievale. Proseguendo lungo e oltre l’arteria principale di Via Vittorio Emanuele, prospiciente le bellissime coste tirreniche, si potranno ammirare alcune delle più affascinanti attrazioni locali, come il Lavatoio risalente al 1500, il ricco Museo Mandralisca e la Chiesa dell’Itra, edificata sul bastione di capo Marchiafava; e rimangono ancora le cose più belle da vedere: il Duomo del XII secolo e il vicino antico Tempio di Diana, i ruderi della Torre Caldura, l’antica torre di avvistamento sul mare; l’antico quartiere di pescatori con il suo porticciuolo… Una località ricca di attrazioni da non perdere.

 

Bagheria

Palermo

Bagheria custodisce i ricordi dello sfarzo dell’antica aristocrazia palermitana, che decise di rifugiarsi nella sua placida tranquillità marittima per sfuggire dal caldo della città. Dal XIV secolo iniziarono le costruzioni di grandiose ville in stile gotico, barocco o neoclassico, conferendo alla città l’aspetto di un centro signorile, dalle strade ai viali alberati, favorita dall’architettura delle sue ville e dalla sempre più costante presenza dei nobili dell’epoca. Tra gli edifici più rinomati, ricordiamo Villa Palagonia, edificata nei primi del ‘700, sfarzosa e stravagante; Villa Guarnera, sobria, monumentale ed elegante; Villa Butera, appartenuta a una delle famiglie più influenti del paese, a cui si deve anche l’edificazione della Chiesa Madre; e Villa Cattolica, che ospita il museo dedicato all’importante artista Renato Guttuso. Arte, storia, eleganza e stile contraddistinguono Bagheria e la rendono un’attrazione unica nel suo genere.

 

Monreale

Palermo

Monreale è tra le località più rinomate di tutta la Sicilia. Distante soltanto 8 km da Palermo, la cittadina gode di un panorama privilegiato, da cui ammirare la città di Palermo in tutta la sua estensione. La sua fama, tuttavia, è legata indissolubilmente al suo Duomo normanno, capolavoro architettonico indiscusso e patrimonio UNESCO dal 2015. I mosaici dorati che occupano le pareti del capocroce e della navata centrale, a fondo oro, raffiguranti storie cicliche dell’Antico e del Nuovo Testamento e la colossale figura del Cristo Pantocratore, rappresentano uno spettacolo di suggestivo impatto scenografico.

A fianco al Duomo troviamo il grande e preziosissimo chiostro porticato, parte dell’antico monastero benedettino duecentesco, raffinato nella sua architettura e nelle decorazioni. Inoltre, di fronte al Duomo, si trova l’ingresso alle grotte di Monreale: cavità naturali che attraversano il sottosuolo del centro storico, ricche  da cui è possibile udire il sommesso gorgoglio dell’acqua sotterranea che scorre nelle contigue falde freatiche.

Palermo

Mondello

Palermo

Arrivando a Mondello abbiamo concluso il giro attorno ai confini della città Palermo per raggiungere il versante occidentale della sua provincia. Mondello è una delle località turistiche e marinare siciliane più belle, celebri e rinomate, annualmente presa d’assalto dai turisti, visitatori e bagnanti. La spiaggia di Mondello, dalla bianca sabbia fine, è infatti un vero e proprio paradiso per coloro che amano il sole, il mare e la tintarella. Situata tra il monte Pellegrino e il Monte Gallo, la spiaggia si affaccia su un golfo dalle acque trasparenti e cristalline. L’area di Mondello ospita una fauna ricchissima e un’ampia distesa di macchia mediterranea, grazie alla presenza delle riserve del Monte Pellegrino e di Capo gallo; nonché il grande Parco della Favorita e l’importantissimo Santuario di Santa Rosalia, patrona del capoluogo siciliano. Una piccola località da esplorare e da godere, per la preziosità dei suoi scorci architettonici e naturali.

 

Terrasini

Palermo

Con Terrasini raggiungiamo il punto all’estremo occidentale dell’itinerario che vi abbiamo proposto: da qui a Cefalù c’è un intero mondo da scoprire, oltre alle località che abbiamo colto l’occasione di proporvi, ma per adesso vi lasciamo il gusto di andarle a scoprire per conto vostro.

Affacciata sulla costa settentrionale della Sicilia, Terrasini dista circa 30 km dal capoluogo siciliano e si contraddistingue per il suo versante costiero misto che alterna cale rocciose a dirupi scoscesi sul mare, e per la riserva di Capo Rama, dove si protegge la bellezza dell’incontaminata ricchezza naturalistica. Il paese ospita un bel Duomo, dedicato a Maria Santissima delle Grazie; e alcuni edifici civili, come Palazzo Cataldi, sede della Biblioteca comunale; Palazzo la Grua, sede del municipio; Palazzo d’Aumale, in stile liberty, sede dal 1984 del Museo civico; Villa Fassini, nota per aver ospitato negli anni ’70 una nutrita e importante comunità hippy; il seicentesco Castello di Gazzara; e infine la torre di Capo Rama, l’edificio più antico di Terrasini, una torre di avvistamento costiera, risalente al XV secolo. Come in ogni località siciliana, anche a Terrasini è di casa l’abbondanza.

Vi è piaciuto questo piccolo tour della provincia di Palermo? Quali sono le vostre località preferite e che consigliate? Lasciate il vostro commento sulle nostre pagine Facebook, Twitter o Google+ …vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.