Qualche consiglio per viaggiare da soli

Qualche consiglio per viaggiare da soli

Viaggiare da soli può essere un’esperienza meravigliosa: aiuta a crescere, a conoscersi e a conoscere, ad ampliare i propri spazi mentali e di azione – e, cosa interessante, è anche utile per disciplinarsi. Ciascuno a modo proprio, quando viaggia da solo, sviluppa delle routine e dei meccanismi per essere organizzati, pronti a reagire ai contrattempi, puntuali sulla propria tabella di marcia, con un’occhio sempre attento al portafogli. Senza dimenticare l’esperienza preziosa che si acquisisce su tutto quello che riguarda l’acquisto di un biglietto, il noleggio di un’auto, la prenotazione di una stanza per dormire o di un tavolo per mangiare e così via. Ecco alcuni consigli “di base” da mettere in pratica sin da subito quando si vuole viaggiare da soli.

Qualche consiglio per viaggiare da soli

Fate un bagaglio intelligente e leggero

Ci sono delle cose in valigia che quando si viaggia non possono mai mancare: un paio di scarpe comode, un paio di jeans, una giacca. Per tutto il resto, siate furbi: non portatevi dietro tutto il guardaroba ma solo lo stretto indispensabile, calibrato sul tipo di clima che troverete dove vi state recando. Un poco alla volta, inoltre, scoprirete che con alcuni accorgimenti sarete in grado di portarvi dietro molto più di quanto la valigia sembri poter contenere.

Fate un bagaglio intelligente e leggero

Tenete le cose essenziali sempre a portata di mano

Soldi, medicinali, telefono, batteria di scorta, documenti: tutto quello che può tornare utile in caso di contrattempi, di emergenza, di immediato bisogno, tenetelo sempre a portata di mano: nella borsa, nello zaino, nel marsupio, nelle tasche… vedete un po’ voi. Assicuratevi che il posto dove conservate questi oggetti, in ogni caso, sia sicuro e soprattutto facile da tenere d’occhio e difficile da raggiungere per mani indiscrete.

 

Viaggiate durante il giorno

Prudenza innanzitutto! Vi accorgerete senz’altro che il mondo è un posto molto meno brutto e crudele di quello che eravate abituati a immaginare. Ciò detto, è inutile cacciarsi in situazioni complicate da risolvere se si può evitare. Viaggiare durante il giorno è il modo migliore per risparmiarsi la spiacevole evenienza di trovarsi in qualche luogo ignoto, al buio, senza sapere da che lato andare e senza sapere chi potrete ritrovarvi davanti, con il rischio di non trovare un mezzo di trasporto che possa riportarvi indietro.

Organizzate il vostro budget…

Partite con una base di contanti che possa permettervi una certa tranquillità durante il viaggio – ma non portatevela tutta dietro. Distribuite il vostro denaro e le vostre eventuali carte in diverse borse e bagagli, per due ragioni: la prima è che avrete sempre un fondo di emergenza nella spiacevole eventualità di perdere una borsa e un bagaglio – la seconda è che nell’ancora più spiacevole eventualità di subire un furto, avrete se non altro la possibilità di evitare che vi abbiamo portato via tutto.

…e la rubrica telefonica!

Prudenza, prudenza, prudenza! Ricordatevi che siete soli in un posto che non conoscete, per quanto sicuro e affidabile vi possa sembrare. Organizzate il vostro telefono in modo tale che abbiate sempre dei numeri registrati in selezione rapida: i vostri familiari, i vostri amici, il vostro agente di viaggi, l’assicurazione, la polizia. Nel momento in cui non avrete il tempo o la calma di cercare i numeri da comporre, si può trattare di una premura davvero decisiva.

Gestite con previdenza la batteria del telefono

Sappiamo che con i telefoni tecnologicamente avanzatissimi di questi giorni si può fare tutto. Avete in tasca i vostri contatti di emergenza, la vostra mappa geografica, il vostro conto in banca e altre informazioni fondamentali. Non fate la sciocchezza di restare senza il vostro strumento più importante a disposizione. Acquistate una o più power bank per mettere in carica il cellulare quando la batteria vi sta abbandonando – e lasciate perdere la fotocamera del cellulare: procuratevi piuttosto una macchina fotografica.

Gestite con previdenza la batteria del telefono

Seguite la mappa!

Non improvvisate: prudenza, prudenza, prudenza! Che sia Google Maps o una cara vecchia mappa cartacea, evitate di fare troppe speculazioni sul dove andare e utilizzate la cartina per orientarvi. Non sopravvalutatevi! Vi trovate in un luogo che non avevate mai visto prima e perdersi e finire nel posto sbagliato è molto, molto facile. Approfittate di tutti gli straordinari strumenti che la tecnologia oggigiorno vi mette a disposizione.

Imparate qualche parola “locale”

Il modo più facile per non cacciarsi nei guai è guadagnarsi un po’ di simpatia dai locali. Non è detto che vogliano sempre tutti fregarvi e a volte basta solo un po’ di tatto e intelligenza per ricevere quell’attenzione in più. «Per favore» e «grazie» sono i primi vocaboli da imparare quando si va in una terra straniera. Un modo per mostrare educazione, rispetto e voglia di conoscere. Piccoli accorgimenti che producono grandissimi risultati. Provare per credere!


Vi abbiamo offerto qualche consiglio utile per viaggiare da soli.

Il prossimo appuntamento è su Noleggioauto.it, per prenotare la vostra auto!

Prenota ora su Noleggioauto.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *