Follonica, meta perfetta per le vostre vacanze!

Oggi vi vogliamo accompagnare in un posto che è davvero un luogo a cui non manca nulla per una perfetta vacanza estiva. A Follonica, in provincia di Grosseto, troverete ogni sorta di opportunità per rilassarvi, nel modo che più vi piace e che vi mette nel giusto umore. Che siate passeggiatori ed esploratori della città, con un occhio di riguardo per la storia e la cultura locale; che siate classici amanti del mare, quella con la “emme” maiuscola, tutto tintarella e relax; che siate, infine, più propensi a una vacanza immersi in un ambiente naturale, coccolati dalla pace del silenzio e della frescura, a Follonica troverete la soluzione più adatta ai vostri desideri e alle vostre esigenze. Andiamo a scoprire insieme quali sono le principali attrazioni di questa apprezzata località toscana… tutti a bordo!

Cultura

Comiciano dalla cosiddetta Area ex ILVA. Situata in pieno centro, essa comprende degli stabilimenti oggi dismessi delle fonderie dell’ILVA. Il complesso industriale si era sviluppato a partire dal 1546 con la costruzione della ferriera per la fusione del ferro e aveva seguito un costante processo di sviluppo fino a divenire, a metà ottocento, una vera e propria “città fabbrica” e uno dei poli siderurgici più all’avanguardia d’Italia. In seguito a un progressivo declino, gli stabilimenti chiusero definitivamente nel 1960. Oggi tutta l’area è coinvolta in un’importante progetto di recupero ed è divenuta sede del Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma e una porta di accesso al Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane. La sua attrazione più celebre è il Portale in Ghisa, importante esempio di manifattura neoclassica. Proseguendo nel nostro itinerario, incontriamo la Chiesa di San Leopoldo: edificata a partire dal 1836, questo edificio rappresenta l’unico esempio in Italia di chiesa con frontone in ghisa, materiale utilizzato anche negli arredi, nei fregi e nelle decorazioni. Risalente anch’esso al diciannovesimo secolo, il Palazzo Granducale è stato edificato per ospitare il Granduca Leopoldo II. Al suo interno si possono ammirare stucchi e soffitti affrescati, il bellissimo giardino con le piante monumentali e la vasca da bagno in marmo bianco, commissionata da Napoleone Bonaparte alla bottega del Canova per donarla alla sorella Elisa Bonaparte granduchessa di Toscana. Sulle colline alle spalle della città, possiamo recarci a visitare i ruderi del Castello di Valli. Antica residenza estiva dei vescovi di Lucca, essa passò successivamente all’Abbazia di Sestinga, alla famiglia degli Aldobrandeschi, ai pisani, alla Signoria degli Appiani ed infine al Granducato di Toscana. Oggi sono visibili i ruderi dalla maestosa torre, alcuni edifici ottimamente conservati e parte della cinta muraria.

Spiagge

Follonica si trova in una posizione fortunata, al centro di un golfo (il golfo di Follonica) che si estende da Piombino, in provincia di Livorno, fino al promontorio di Punta Ala, presso il comune di Castiglione di Pescaia. Tra questi due estremi, è possibile trovare spiagge adatta a ogni gusto: da quelle attrezzate e più frequentate, per gli amanti della socialità, a quelle più libere e brade, per chi cerca solitudine e silenzio. La più famosa è Cala Violina, generalmente considerata la spiaggia più bella di tutta la maremma, situata tra Follonica e Punta Ala, all’interno della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino. Un’altra spiaggia piuttosto celebre è quella di Carbonifera, a 5 km dalla città e compresa nel territorio del Parco Costiero della Sterpaia. È una spiagga dal basso fondale, che offre strutture balneari e un grande parcheggio attrezzato: una soluzione ideale per chi viaggia in famiglia. La spiaggia di Torre Mozza, anch’essa all’interno del Parco della Sterpaia, è distante 3 km dal centro di Follonica. La sua particolarità sta nell’essere “sorvegliata” da un’antica torre del 1500 che aveva la funzione di avvistare eventuali incursioni saracene. Come Carbonifera, anche Torre Mozza offre strutture balneari e possibilità di parcheggio. A differenza delle altre spiagge, a Torre Mozza è presente un fondale scogliero ideale per fare snorkeling. Le spiagge più vicine al centro abitato di Follonica sono il Boschetto, Pratoranieri e il Lido. Raggiungibili anche in bicicletta o a piedi (ma non lo consigliamo!), queste sono le spiagge con il numero maggiore di strutture balneari. Sul versante di levante (verso Piombino) troviamo ancora la spiaggia della Polveriera, una spiagga dal fondale molto basso e perfetta per i bambini. Cala Martina è una delle spiagge più difficili da raggiungere, perché da un certo punto la strada è chiusa al traffico e sulla spiaggia non si trovano strutture di accoglienza di nessun tipo: perfetta per i tipi solitari. Cala Civette è ancora più nascosta e selvaggia di Cala Martina. La strada per raggiungere questa spiaggia s’immerge nella natura ed è molto affascinante. Infine, citiamo la spiaggia di Casetta Civinini. Essendo la più distante dal centro abitato, in estate può capitare di riuscire ancora a trovare tratti di spiaggia semideserti.

Natura

Come abbiamo visto, Follonica offre itinerari culturali e spazi balneabili di ogni genere, immersi in un contesto naturale, quello della Maremma, di primissimo livello. Il Parco delle Colline Metallifere appartiene ai geoparchi riconosciuti dall’Unesco. A Follonica si trova una delle porte di accesso. Il Parco ripercorre la storia della attività minerarie e della metallurgia che hanno segnato per oltre tremila anni questo territorio della Maremma. Andando alla scoperta delle miniere e del lavoro nel sottosuolo, ci si avventura in un percorso multi-tematico che tocca l’archeologia etrusca e medievale, l’aspetto naturalistico e ambientale, il patrimonio architettonico dei borghi e dei castelli, ed ovviamente l’archeologia industriale. Abbiamo già citato anche il Parco della Sterpaia, che si estende per circa 295 ettari e si trova sul litorale del golfo tra Follonica e Piombino. Il Parco è un raro esempio di foresta umida, un “superstite” dell’antico paesaggio litoraneo Maremmano. Il Parco è perfetto per famiglie con bambini, in quanto presenta itinerari piuttosto agevoli da percorrere, aree attrezzate e, com abbiamo visto, stabilimenti balneari. Infine, il grande Parco Naturale di Montoni si estende per ben 7000 ettari e al suo interno offre numerosi percorsi di visita di taglio naturalistico ma anche storico-culturale, da percorrere a piedi, in bici oppure a cavallo. Chiudiamo citando il Parco Minerario Naturalistico che si trova nel comune limitrofo di Gavorrano. I siti minerari dismessi sono stati riconvertiti in luoghi di cultura, su cui spicca il Teatro delle Rocce, una singolarissima struttura all’aperto ricavata da una cava di calcare.

Vi è piaciuta Follonica? Quali sono le vostre attrazioni preferite e quelle che vorreste aggiungere al nostro articolo? Lasciate un commento oppure visitate le nostre pagine Facebook, Twitter e Google+. Il prossimo appuntamento è su Noleggioauto.it, per organizzare il vostro prossimo viaggio… vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *