La riviera del Conero, piccolo paradiso italiano!

Conero

La Riviera del Conero è il tratto di costa dell’Adriatico, alto e roccioso, che dal porto della città di Ancona giunge sino a quello di Numana. Si tratta di un promontorio dalle forme sinuose, disegnato dai venti che il monte Cònero, che dà il nome a questa zona della regione Marche, incontra affacciandosi sul mare Adriatico. Quest’area offre decine di spiagge, immerse tra roccia e vegetazione rigogliosa, raggiungibili via mare o attraverso sentieri e numerose città ricche di storia e tradizioni. A caratterizzare la Riviera, una natura rigogliosa, verde e a tratti selvaggia. Andiamo insieme alla scoperta di alcune delle maggiori attrazioni e cose da fare sulla riviera del Conero.

Cultura

È difficile, quasi impossibile, racchiudere in un piccolo paragrafo tutto quello che l’area del Conero ha da offrire per gli esploratori urbani, gli amanti del patrimonio storico-artistico italiano. A partire dai musei, numerosissimi: tra i molti, segnaliamo il Museo del Biroccio a Filottrano, il Museo Diocesano di Ancona e il Museo Archeologico delle Marche, il Museo Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo e l’Antiquarium di Numana. Passando ai teatri: le Marche sono la regione con il maggior numero di teatri d’opera in Italia. I più celebri sono il Teatro Cortesi di Sirolo, il Teatro delle Muse ad Ancona, il Teatro “La Nuova Fenice” di Osimo, il Teatro la Rondinella a Montefano e il Teatro Mugellini di Potenza Picena. Segnaliamo, sempre nella località di Potenza Picena, Villa Buonaccorsi, una villa nobiliare, edificata nel XVI secolo e nota per il suo giardino all’italiana. Si possono andare a visitare alcuni siti di interesse archeologico, come l’Anfiteatro Romano di Ancona; oppure esplorando gli ipogei e la città sotterranea di Camerano o il percorso di grotte sotto la località di Osimo. Ancora, si possono inseguire le tracce di arte romanica e rinascimentale, ammirare i capolavori del Guercino, del Vanvitelli, di Lorenzo Lotto; visitare il Castello e la Rocca di Offagna, quello di Porto Recanati, le Terme Aspio. Scoprire le località, straordinarie, di Loreto, di Recanati, di Polverigi… e ancora altro ci sarebbe ancora da vedere, da scoprire, da conoscere…

Spiagge

Per adesso però basta così, spazio al relax! La riviera del Conero ha tantissimi spazi per la balneazione e per tutti i gusti: si parte dalle spiagge più “tradizionali” e attrezzate, come quelle a Porto Recanati, a Palombina, a Marcelli e a Porto Potenza; per passare alle spiagge meno battute, come quella di Portonovo, la “Baia verde”, completamente immersa nella natura del Parco del Conero; oppure la spiaggia di San Michele, raggiungibile parcheggiando a Sirolo e inoltrandosi a piedi attraverso un sentiero nel verde del Monte Conero – e da cui è possibile raggiungere quella dei Sassi Neri, così chiamata per il suo particolare fondale marino. Nei giorni di mare calmo, è anche possibile raggiungere la spiaggia Urbani, situata alle pendici del borgo di Sirolo, da cui godere uno splendido panorama del Monte Conero. Per gli amanti degli sport d’acqua, a Porto Recanati possono recarsi alla spiagge ghiaiose di Scossicci. A Numana la spiaggia bassa è quella dove poter trascorrere una giornata immersi nel comfort e fermarvi magari a cenare in uno dei ristoranti del lungomare; quella alta, invece, vi permette di avere accesso alle scogliere da cui godere del panorama del litorale.

Natura

La riviera del Conero è celeberrima innanzitutto per il suo Parco Naturale, una vera eccellenza a livello nazionale. Il Parco del Conero è un parco variegato nei suoi ambienti, a picco sul mare e con una zona collinare che si incunea nell’entroterra. Un contesto dove imbattersi in punti panoramici mozzafiato ma che vale anche la pena di esplorare al suo interno, visitando i suoi siti storici di particolare fascino; infine, è anche un luogo perfetto per campeggiare, e dove ricercare quel particolare relax e tranquillità che solo la totale immersione in un contesto naturale sa offrire. Inoltre, le località all’interno del Parco possono vantare una grande offerta sul piano delle attività sportive: si parte dal cicloturismo, che include un servizio di bike rental e la possibilità di affrontare percorsi dedicati alla mountain bike. Poi c’è il golf, nella stupenda cornice di Sirolo e all’interno del campo a 23 buche del Conero Golf Club. All’interno dei servizi dedicati all’escursionismo nei sentieri del Parco, si trovano anche alcuni maneggi presso i quali sarà possibile farsi un giro a cavallo; e scoprire la bellezza e la ricchissima varietà della fauna e della flora del Parco.

Quali sono le vostre località e le vostre attrazioni preferite della Riviera del Conero? Diteci la vostra sulle nostre pagine Facebook, Twitter e Google+. Il prossimo appuntamento è su Noleggioauto.it, per organizzare il vostro prossimo viaggio… vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *