Attraversare Roma lungo le “Vie del Giubileo”

Roma

Il 2016 è un anno giubilare. Il Giubileo, o Anno Santo (così chiamato perché “destinato a promuovere la santità della vita”), rappresenta un grande evento religioso, dedicato alla remissione dei peccati e delle pene, alla riconciliazione tra i contendenti, alla conversione e alla penitenza sacramentale; per queste ragioni, è anche un anno dedicato alla solidarietà, alla speranza e alla giustizia. In particolare, il 2016 è un Anno Santo “Straordinario”, e cioè indetto per commemorare avvenimenti di particolare importanza. In particolare, il Giubileo 2016, promulgato da Papa Francesco, il primo Giubileo Straordinario di questo millennio, celebra il cinquantenario della fine del Concilio Vaticano II; ha già attratto un’enorme mole di visitatori da ogni angolo del mondo: persone che, spesso per la prima volta nella vita, hanno modo di scoprire le meraviglie di Roma, la sua storia, il suo fascino millenario. Per questa ragione, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con la città di Roma, il Ministero degli Interni e le principali istituzioni religiose capitoline, ha dato vita al progetto “Le Vie del Giubileo”: un reticolo di venti itinerari tematici, comprendenti oltre trecento tappe, per raccontare ai pellegrini le bellezze artistiche, culturali e religiose di Roma.

 

Le Vie del Giubileo

Roma

Venti percorsi per venti secoli di storia: i temi degli itinerari sono dedicati ad alcune delle principali figure della storia del Cristianesimo, come i santi Pietro e Paolo, i martiri, l’imperatore Costantino, Ignazio di Loyola; attraversando anche la storia della Capitale anche attraverso i suoi movimenti artistici, come nel caso dei percorsi dedicati ai due “Michelangeli”, Buonarroti e Caravaggio, a Bernini, a Canova; passando per la storia del potere del papato e delle grandi famiglie dell’aristocrazia romana, addentrandosi nei giardini storici, visitando le opere innalzate di Giubileo in Giubileo; e imparando anche a conoscere, a muoversi e a “osservare” la città, facendo la conoscenza con i celebri acquedotti romani e le Statue Parlanti, ma anche andando a scoprire, dai Campitelli al Flaminio, tutti le opere dedicate al mondo della natura e degli animali, immortalati nella pietra. Accedendo al sito dedicato, sarà possibile non soltanto esplorare gli itinerari e consultare le schede a essi dedicate, ma anche scaricare mappe specifiche di ciascun itinerario, con le indicazioni per percorrerli utilizzando anche i mezzi pubblici.

 

Le principali attrazioni

Roma

Naturalmente, la lista è lunga, lunghissima: come abbiamo detto, le tappe incluse entro i venti itinerari sono circa trecento, alcune delle quali rappresentano dei must assoluti per chi visita la Capitale, luoghi e panorami celeberrimi in tutto il mondo, dalla Basilica di San Pietro, al Colosseo, al Pantheon; ma altre che includono angoli della città meno battuti, e che nondimeno regalano perle di bellezza assoluta, come la Chiesa di San Marcello al Corso; oppure la Basilica di San Bartolomeo sull’Isola Tiberina; Palazzo Altemps, antica sede dell’Ambasciatore di Spagna; oppure il giro degli obelischi egizi che da quello, famosissimo, collocato al centro di Piazza del Vaticano, ci conduce fuori dai confini vaticani, e dopo una breve visita nei pressi di Villa Borghese ci fa attraversare il centro storico fino a raggiungere l’EUR, per ammirare gli obelischi Marconi e Novecento, facendo conoscenza con quelli meno noti di Villa Celimontana e quello Minerveo con l’elefante del Bernini. Un tappeto di interessantissime soste, insomma, una guida comprensiva e ricchissima (e difficilmente esauribili) di una grossa parte delle attrazioni e delle storie che la Città Eterna riserba ai suoi visitatori. Le “Vie del Giubileo” rappresentano un’intensa maratona nell’enorme eredità che Roma ha lasciato la posterità: un poderoso benvenuto per i pellegrini del Giubileo e uno strumento prezioso per non lasciarsi stordire dalla opulenta bellezza della Capitale.

Roma

Quali sono i luoghi che amate di più a Roma? Quali sono le attrazioni romane un po’ fuori dagli schemi del turismo di massa che considerate imperdibili? Diteci la vostra opinione, raccontateci i vostri viaggi e le vostre esperienze sulle nostre pagine Facebook, Twitter o Google+. Ci vediamo su Noleggioauto.it, per organizzare il vostro prossimo viaggio!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.