Viaggio in Emilia-Romagna: il paradiso dei motori

Lo scorso maggio, l’Emilia Romagna è stata colpita da una terribile alluvione innescata da un’ondata di forte maltempo. I danni, considerando anche la prossimità della stagione turistica, sono stati moltissimi: sia strutturalmente che economicamente, la regione ha subito perdite ingenti. Per questo motivo, noleggioauto.it ha deciso di dare il via alla campagna “Viaggio in Emilia Romagna”, con il supporto di Emilia Romagna Turismo, per aiutare a rilanciare il turismo in questo meraviglioso contesto italiano.

L’Emilia-Romagna è famosa per la sua gastronomia, la sua cultura e la sua storia, cosa che la accomuna a molte altre regioni d’Italia. Ma c’è un’ambito in cui primeggia senza rivali, tanto da far invidia non solo al resto d’Italia, ma anche al resto del mondo: il settore automobilistico e motociclistico.

Vero fiore all’occhiello del nostro paese, attira ogni anno quasi 2 milioni di appassionati di motori interessati ai suoi musei, alle sue industrie e alle numerose competizioni che si svolgono in questa regione.

La “Motor Vallley”

Come la “Food Valley” è un luogo imperdibile per gli amanti del cibo, così la “Motor Valley” è un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti delle due e quattro ruote. Da Parma a Rimini, passando per il suo cuore pulsante Bologna, sono presenti alcune delle più importanti aziende automobilistiche e motociclistiche del mondo come Ferrari, Lamborghini, Ducati e Maserati. Queste aziende hanno contribuito a rendere l’Emilia-Romagna il centro mondiale dell’automotive.

La regione è anche sede di una serie di eventi motoristici di primo livello tra cui il Gran Premio di Formula 1 di Imola e il Gran Premio di Motociclismo di Misano Adriatico, oltre che di moltissimi musei dedicati ai motori (ne abbiamo già parlato qui), tra cui il Museo Ferrari di Modena, il Museo Ducati di Bologna, il Museo Maserati, il Museo Lamborghini e lo stesso Autodromo di Imola.

Vediamo insieme i 5 principali musei che l’Emilia-Romagna ha da offrire ad appassionati e non!

1. Musei Ferrari di Modena e di Maranello

I Musei Ferrari di Modena e di Maranello sono due imperdibili attrazioni per tutti gli appassionati di automobili. Il polo museale Ferrari è di un livello impressionante, un vero e proprio parco a tema distribuito su due grandi strutture:

Museo Enzo Ferrari di Modena

Il Museo Enzo Ferrari di Modena è dedicato al fondatore della casa di Maranello ed è situato nel centro storico della città, a pochi passi dal Duomo e dal Teatro Comunale. È costituito da due edifici, il primo dei quali consiste nella casa natale di Enzo Ferrari, dove si trova la prima officina del padre di Enzo, Alfredo Ferrari. Il secondo è invece un nuovo edificio, progettato dall’architetto Jan Kaplicky, ed ospita una collezione permanente di auto Ferrari, nonchè mostre temporanee dedicate al Cavallino di Maranello.

Il museo ospita una vasta collezione di automobili Ferrari, tra cui alcuni dei modelli più iconici della storia di questo prestigioso marchio, come la Ferrari 250 GTO, la Ferrari F40 e la Ferrari LaFerrari.

Museo Ferrari di Maranello

Il Museo Ferrari di Maranello è il fratello maggiore del museo precedente ed è situato poco distante dal primo. Ospita una collezione ancora più vasta di automobili Ferrari, oltre a una serie di cimeli e memorabilia legati alla storia dell’azienda.

Tra le attrazioni più apprezzate spicca la possibilità di sfrecciare su alcune delle vetture più prestanti del cavallino rampante grazie ad alcuni simulatori semiprofessionali, in versione F1 o GT. Ogni simulazione ha una durata di 7 minuti e presenta forse un costo un po’ elevato, ma la sensazione che si ha una volta provato è così incredibile che non vi pentirete affatto della spesa.

Per raggiungere i Musei Ferrari in macchina, è possibile prendere l’autostrada A1 e uscire a Modena Nord o Maranello. Il museo di Modena è situato a circa 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria, mentre il museo di Maranello è situato a circa 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria.

2. Museo Ducati di Bologna

Il Museo Ducati di Bologna è dedicato alla storia della Ducati e fa parte della “Borgo Panigale Experience”, un vero e proprio viaggio all’interno di una delle aziende motociclistiche più rinomate al mondo.

Attraverso 4 diversi percorsi potrete scoprire la vasta collezione di motociclette Ducati.

  • Ducati Moments – Le tappe più importanti della storia Ducati.
  • Le Origini – I primi, decisivi, anni di sviluppo aziendale: dai rasoi elettrici alle macchine fotografiche.
  • Storia delle moto stradali – 20 iconici modelli che hanno reso grande la Ducati in tutto il mondo.
  • La Ducati nelle competizioni – Una ricca collezione di moto da corsa esposte lungo tutto il perimetro del museo.

Per raggiungere il Museo Ducati in macchina, è possibile prendere l’autostrada A1 e uscire a Bologna Centro. Il museo è situato a circa 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Bologna Centrale.

3. Autodromo di Imola

L’Autodromo di Imola, ufficialmente “Autodromo Enzo e Dino Ferrari” è un circuito automobilistico situato nell’omonima città. L’autodromo è stato sede del Gran Premio di San Marino di Formula 1 dal 1981 al 2006. Inoltre, l’autodromo ospita una serie di altri eventi motoristici, tra cui gare di motociclismo, gare di turismo e gare di camion. Dal 2020 ospita il Gran Premio dell’Emilia-Romagna.

Dal 30 giugno 2013 l’autodromo ospita il Museo “Checco Costa” dove sono raccolti documenti, immagini e mezzi che raccontano la storia dell’autodromo.

Per raggiungere l’Autodromo di Imola in macchina, è possibile prendere l’autostrada A1 e uscire a Imola. L’autodromo è situato a circa 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Imola.

4. Museo Lamborghini

Il Museo Lamborghini è un museo dedicato alla storia della Lamborghini, una delle aziende automobilistiche italiane più famose al mondo. Il museo ospita una collezione di automobili Lamborghini, tra cui modelli storici e contemporanei, nonchè un simulatore di guida e tantissime esperienze interattive.

In questo museo è possibile visitare le linee di produzione attraverso un viaggio unico, per assistere alla nascita delle supersportive Lamborghini come la nuovissima Revuelto o l’iconica Huracàn.

Per raggiungere il Museo Lamborghini in macchina, è possibile prendere l’autostrada A1 e uscire a Sant’Agata Bolognese. Il museo è situato a circa 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Sant’Agata Bolognese.

5. Museo Maserati

Il Museo Maserati è un museo dalla storia particolarissima e che merita certamente una visita. Viene messo in piedi dalla stessa azienda Maserati che, lungo tutta la sua storia, ha conservato i modelli più iconici del marchio fino ad inaugurare il proprio museo nel 1965.

Dopo l’acquisto dell’azienda da parte di FIAT nel 1993 la collezione rimase nelle mani del vecchio patron dell’azienda, l’igegnere De Tomaso, pur rimanendo esposta all’interno dell’azienda. Improvvisamente, nel 1996, De Tomaso richiese indietro tutte le vetture esposte, deciso a vendere la sua collezione tramite la casa d’aste Brooks, a Londra.

Tanto fu il clamore di questa notizia che prontamente si attivarono l’allora Ministro dei Beni Culturali Walter Veltroni e il sindaco di Modena Giuliano Barbolini, con l’obiettivo di riportare le vetture laddove erano sempre state.

Il problema fu risolto da Umberto Panini, uno dei fratelli fondatori della storica azienda Panini che, tra una figurina e l’altra, si propose di ospitare tutte le vetture messe all’asta, riportandole in Italia ed esponendole presso il Museo denominato CUP (Collezione Umberto Panini).

Per raggiungere il Museo Maserati in macchina, è possibile prendere l’autostrada A1 e uscire a Modena Sud. Il museo è situato a circa 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Modena.

Altri articoli di Daniele Cavalieri
Local Guide: Desenzano del Garda in collaborazione con “Goccia di Lago”
Quale miglior modo di scoprire un luogo che attraverso gli occhi di...
Continua a leggere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *