Noleggio Auto Cambogia

Noleggiare un’auto in Cambogia rappresenta una delle soluzioni migliori per girare con tutta tranquillità in un Paese affascinante e misterioso. L’auto a noleggio, in questo e in tanti altri casi, è una vera benedizione! Ci si può fermare quanto tempo si vuole in una città, vederla da cima a fondo e ripartire! Bello, vero? Certo che lo è! Quando si parla di viaggio con un’auto a noleggio in Cambogia è però necessario prendere in considerazione alcuni consigli pratici, fondamentali per gestire al meglio le questioni legali.

Iniziamo a dire che per guidare in Cambogia è necessaria una patente specifica, che viene rilasciata in loco dal Ministero dei Trasporti. Cosa bisogna fare per averla? Presentare la propria patente di guida, meglio se internazionale, allegando tre foto tessera e il visto affari. Questa patente, una volta rilasciata è valida per un anno.

Bisogna anche stare molto attenti a guidare con prudenza. In caso di infortunio o altri problemi, infatti, il conducente è considerato responsabile anche se è presente la copertura assicurativa.

Detto questo non rimane che entrare nel vivo dell’itinerario.

Itinerario per un viaggio in auto in Cambogia

Quali sono le tappe imperdibili per un viaggio con un’auto a noleggio in Cambogia? Ci vorrebbe un libro intero per elencare tutti i luoghi che vale la pena visitare in un Paese come la Cambogia. Tra i più belli c’è senza dubbio Battamang, una città dove si respira chiaramente il passato coloniale francese.

Raggiungibile dalla capitale con un’auto a noleggio, è un centro urbano dove vale la pena fermarsi un paio di giorni per dedicarsi alla visita, in bicicletta, dei meravigliosi dintorni. Da non perdere è senza dubbio un giro sul treno di bambù!

Dopo aver visitato Battamang, si può guidare lungo il corso del Mekong e, magari, concedersi un’escursione in barca. Se ci si concentra sulla parte più alta del corso del fiume è possibile anche avvistare i delfini di Irrawady, una rara specie d’acqua dolce in via di estinzione.

Da non perdere è anche il sito archeologico di Angkor, il più importante del Paese e uno dei più grandi dell’intero sud est asiatico. Prima di dedicarsi alla scoperta dei templi è il caso di selezionare i più belli. La visita completa, infatti, richiede circa 2/3 giorni. Il consiglio per girare tra le architetture è il tuk tuk.

C’è anche la possibilità di andare in bicicletta, ma è molto stancante.